Crea sito

Alex – Un giallo valutario di Patrizia Vigiani

Alex - un giallo valutario di Patrizia Vigiani

Autrice: Patrizia Vigiani
Seconda edizione ottobre 2020, autopubblicato
Prezzo ebook 2,99 €
Prezzo cartaceo 11,95 €
Pagine: 407
Genere: ibrido (thriller/finanziario/rosa)
Link Amazon: https://www.amazon.it/dp/B07GD54DBV

Recensione a cura di Domenico Mecca

Trama

Thriller finanziario ambientato nella City di Francoforte. Qui, nell’esclusiva atmosfera di un locale notturno si muovono personaggi elitari, dediti a uno stile di vita libero e non convenzionale. Finché dal gruppo scompare il maschio alfa, ovvero Alessandro di Matteo, tecnico petrolifero appena rientrato dalla guerra in Iraq. A dirigere le indagini è il commissario Robert Bender, che viene sedotto dalla personalità degli amici di Alex, diventa uno di loro e prende per mano il lettore, trasportandolo nel mondo del denaro. Le indagini lo porteranno fino a Roma, dove la morte di un extracomunitario insospettisce da tempo la sezione antiterrorismo dei Carabinieri. Riusciranno gli amici a scoprire chi era Alex veramente, e che cosa faceva durante i suoi lunghi soggiorni in Medio Oriente? C‘è un collegamento con l’unione monetaria e con l’euro? L’euro, l’Europa, le guerre per il petrolio… ma anche qualcosa di più.

Patrizia Vigiani

Patrizia Vigiani, originaria di Firenze, vive da molto tempo in Germania, dove esercita la professione di
traduttrice e interprete. Dopo il manuale “Forex trading per comuni mortali”, che ha riscosso un ampio
successo di pubblico e di critica, esordisce con un’opera di narrativa ambientata fra i grattacieli di
Francoforte: Alex – un giallo valutario.

Recensione

Devo dire la verità, non mi capitava da tempo di leggere un thriller così ben fatto. Lo confesso dalle prime righe di questa mia recensione, perché, sebbene preso da molti impegni lavorativi, e nonostante abbia tralasciato altri romanzi impilati sulla mia scrivania, nei miei scarsi ritagli di tempo non vedevo l’ora di riprendere la lettura di questo romanzo.
La recensione potrebbe anche finire qui, ma in realtà sono debitore di una spiegazione del motivo di tanta passione per questo libro.
La trama del romanzo, sebbene lunga, è costruita così bene che la lunghezza non annoia affatto, anzi ti riempie di energia, donandoti quella bellissima sensazione di dover andare avanti per leggere l’ulteriore sviluppo della storia.
Il protagonista è Alex, un giovane affascinante uomo, intorno alla cui figura l’autrice riesce da subito a costruire un alone di mistero.
Ma in realtà, insieme a lui, sono protagonisti tutti i suoi amici più cari e il poliziotto tedesco, Robert, che indaga, all’inizio suo malgrado e poi appassionandosi sempre più, sulla sua scomparsa.
Patrizia riesce nella non semplice impresa di tenere il lettore incollato ai personaggi, ciascuno dei quali è descritto con dovizia nei suoi difetti e pregi, al punto che, almeno io, non sono riuscito a prendere le parti per nessuno di essi. La rete di amicizia che avvolge i personaggi principali non è perfetta, nasconde dei segreti, delle omissioni, ma le maglie di questa rete tiene insieme in qualche modo indissolubilmente questi amici.
Il tema che fa da sfondo alla storia è un tema economico, ma anche sociale e geo-politico molto importante, fatto di interessi, congiure, guadagni illeciti, che sono molto attuali. E che fanno riflettere anche chi non li conosca a fondo.
Sono riuscito a immedesimarmi senza fatica in ognuno dei personaggi principali, anche femminili, descritti da Patrizia e, quanto più mi immergevo in ognuno di essi, tanto più facevo fatica a staccarmene, come se avessi passato un’intera serata con loro. Con un forte desiderio di partecipare quasi realmente del loro legame.
La trama è avvolgente e coinvolgente quindi, ma non finisce qui. Perché Patrizia sa costruire e inserire i punti di svolta o gli effetti a sorpresa dello sviluppo della trama con grande maestria, tenendo il lettore/lettrice incollato/a alla lettura con molta leggerezza e grande passione.
Insomma, io ho avuto la fortuna di leggere questo romanzo senza averlo cercato tra decine di altri. Anche voi non dovete cercarlo, condividendo con me questa fortuna. Dovete solamente leggerlo e, se amate il genere thriller, non ve ne pentirete.

Domenico Mecca

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.