Crea sito

E Dio mi fece donna, la poesia di Gioconda Belli

Uno straordinario inno alla femminilità.

E Dio mi fece donna,

con capelli lunghi,

occhi,

naso e bocca di donna.

Con curve

e pieghe

e dolci avvallamenti

e mi ha scavato dentro,

mi ha reso fabbrica di esseri umani.

Ha intessuto delicatamente i miei nervi

e bilanciato con cura

il numero dei miei ormoni.

Ha composto il mio sangue

e lo ha iniettato in me

perché irrigasse tutto il mio corpo;

nacquero così le idee,

i sogni,

l’istinto

Tutto quel che ha creato soavemente

a colpi di mantice

e di trapano d’amore,

le mille e una cosa che mi fanno donna

ogni giorno

per cui mi alzo orgogliosa

tutte le mattine

e benedico il mio sesso.

Gioconda Belli

Gioconda Belli

Gioconda Belli nasce in Nicaragua il 9 dicembre 1948 da una famiglia di origine italiana appartenente all’alta borghesia nicaraguense, ciò permette a Gioconda di compiere gli studi prima in Spagna e poi in America dove si diploma in giornalismo a  Filadelfia.

Torna poi in patria dove pubblica le sue poesie su riviste letterarie del suo paese facendosi conoscere nel suo paese. Nello stesso periodo nel 1967 entra a far parte del fronte sandinista, dove si occupa delle relazioni internazionali. Esiliata dal regime in Costa Rica torna nel suo paese nel 1976 per contribuire alla lotta di liberazione sandinista, ed in seguito alla vittoria dl fronte sandinista occupa cariche importanti all’interno del partito per poi lasciarlo  definitivamente nel 1994,  per divergenze con il partito stesso.

Nel frattempo arrivano i primi successi letterari con il libro di poesie “ La costola di Eva”  con cui diviene famosa in tutto il sudamerica. Ma il vero successo internazionale arriva con il libro “ La donna abitata”  tradotto in vari paesi europei ed anche il nord America. Il libro racconta la vicenda di una donna che entra a far parte del movimento di liberazione del suo paese dalla dittatura, quindi in parte è autobiografico.

In seguito al successo di questa prima pubblicazione seguono altro tre romanzi : Sofia dei presagi”, “ “Il paese sotto la pelle” e “ La pergamena della seduzione”.

Vive a Santa Monica in California  dal  1990 e torna di tanto in tanto nel suo paese di origine. E’ una scrittrice, poetessa e giornalista.

Nei suoi libri affronta temi importanti ; come la lotta sandinista, il femminismo e l’emancipazione della donna, il rapporto tra l’america  precolombiana ed il sudamerica attuale. Ed un certo livello di misticismo. Ha scritto numerose poesie  caratterizzate da una poetica sensuale e femminile.

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci , amministratrice e fondatrice dall'8 luglio 2016, questo blog è casa mia ed adesso anche casa vostra, cari lettori. Tutti abbiamo dei sogni nel cassetto e poiché i sogni son desideri ilo mio si è avverato grazie alla stima ed alla fiducia che voi tutti avete riposto in me. Insieme siamo riusciti a condividere le stesse passioni, emozionandoci giorno dopo giorno. Grazie alla bellezza della Poesia, della Mitologia, della Letteratura, dell’Arte e della Cultura in generale. Il nostro blog è una piccola finestra che si affaccia al mondo letterario ed all’amore per i libri che ancora oggi riesce ad ” unire ” persone di tutto il mondo. Fino a quando leggeremo saremo tutti più vicini, più uniti, più simili gli uni agli altri. Ricordate la lettura è libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.