Global Station Resoconto dell’evento

Incontro arte e diritto presso lo studio legale internazionale Damiani&Damiani di Palermo con l’artista Tommaso Chiappa, i titolari dello studio avvocati Domenico e Irene Damiani e gli avvocati Sagone e Vasileios  Binios.

Palermo 27 Ottobre ore 17.30. Ci troviamo in via G. di Marzo nella città di Palermo, precisamente siamo ospiti presso l’elegantissimo studio legale internazionale Damiani & Damiani, dove l’artista Tommaso Chiappa espone molte delle sue opere  dedicando, assieme ai suoi collaboratori, ampio spazio ai temi fondamentali del suo progetto:  Multiculturalità, Integrazione e Internazionalità.

Il progetto “Global Station”è stato suddiviso in 3 parti: la prima nei giardini di Villa Trabia a Palermo, la seconda nella biblioteca di Villa Trabia e l’ultima presso lo studio legale Damiani & Damiani sempre nella città di Palermo.

La perfomance Station è ripresa e montata in video art pubblicati sui vari social.

Tommaso Chiappa, con i suoi dipinti, vuole raccontarci di una realtà in continuo  mutamento; tutto cambia, tutto è più veloce e tutto è più dinamico. L’artista decide di parlarci di questa trasformazione creando un connubio tra il mondo delle professioni e quello dell’arte, proprio per favorire un’apertura artistica a nuovi orizzonti.

Il titolare dello studio, avvocato Domenico Damiani, apre ufficialmente la presentazione di questo evento; le sue parole sono così dirette che arrivano subito al cuore di chi sta ascoltando. Siamo di fronte a temi importanti, ad argomenti che dovrebbero farci riflettere sulla natura umana e sul rapporto umano.  Damiani ci parla dell’incontro tra arte e diritto sul territorio universale.” L’avvocato è un elemento che deve spargere cultura, il diritto è una filosofia che deve condurre al dialogo, alla pace alla comprensione di tutti i popoli”. Il diritto, aggiunge Domenico Damiani, è uno strumento di proiezione verso un futuro di integrazione.

 

Anche la figlia, avvocato  Irene Damiani, interviene alla presentazione, sottolineando l’importanza dell’arte di Tommaso Chiappa. Infatti la definisce un’arte libera, che rompe gli schemi, che apre gli occhi, che mette in risalto l’amore per Palermo, un amore rinnovato che deve resistere nonostante i mutamenti.  Affinchè questo diventi una realtà concreta, Tommaso invia le sue opere presso studi nazionali ed internazionali quali: Barcellona, Atene, Torino, Padova … proprio per trasmettere la sicilianità nel mondo.” Il talento di Tommaso Chiappa è un valore aggiunto”.

Dopo Irene Damiani  prende la parola l’avvocato Sagona dello studio Damiani nord Italia. Molto interessante la riflessione di Sagona su un quadro ricevuto in dono dallo stesso Tommaso Chiappa:” il Portone”.  Nel dipinto viene rappresentata una porta chiusa, che in realtà risulta  essere una porta aperta, grazie alla nostra immaginazione, una porta di speranza all’integrazione nel mondo. Il fine del progetto è proprio quello di creare un Filo Conduttore, un’unione  fra tutti i popoli.

 

Emozione, Entusiasmo, Speranza per una vita migliore hanno fatto da cornice a questo meraviglioso evento. Nel mondo  e nella società in cui purtroppo  viviamo, dove il razzismo sta superando qualsiasi confine,  l’esistenza di Progetti che promuovono queste bellissime tematiche, rappresenta  una piccola grande luce per noi tutti.

A proposito vorrei ricordare il suggestivo murale che Tommaso Chiappa ha realizzato presso la scuola d’ acquisto di Bagheria, progetto in cui lo stesso artista ha lavorato a contatto diretto con i ragazzi.

Un murale che parla di diversità, di integrazione, dove i giovani rappresentati con colori diversi riflettono le differenze culturali e religiose dei vari popoli. Come lo stesso Tommaso Chiappa specifica” noi tutti nel nostro piccolo, dobbiamo lavorare per spingere le nuove generazioni ad un’idea di integrazione multiculturale”.

Tornando alla nostra presentazione, l’avvocato greco Binios dello studio Damiani di Atene, ribadisce l’importanza di fare entrare l’arte in luoghi di lavoro, unione  indispensabile per aperture internazionali . L’avvocato annuncia, con molto orgoglio e soddisfazione, una futura mostra dello stesso Tommaso Chiappa presso gli studi Damiani & Damiani di Atene.

Chiude questo interessantissimo cerchio di interventi l’artista Tommaso Chiappa, che ancora una volta evidenzia  la necessità di ridurre gli spazi e, leggendo alcuni passi della stessa Irene Damiani, di portare Palermo nel mondo e il mondo a Palermo.

L’incontro arriva a termine con un video di Marilo Parro Serrano, Avvocato Barcellona e con diversi ringraziamenti, tra cui: il Comune di Palermo, Assessore Cusumano, la Dott.ssa Calandra, gli avvocati Damiani, Binios e la cantante Agnese Drago per la sua performance presso Villa Trabia di Palermo.

Dipinti di Tommaso Chiappa Esposti nello studio

Tommaso Chiappa e lo studio Damiani &Damiani offrono un rinfresco a tutti gli invitati che avranno modo di apprezzare ancora una volta i numerosi dipinti esposti nelle varie stanze dello studio

 

Tommaso Chiappa (Palermo, 1983) si è formato artisticamente a Milano, compiendo i suoi studi nell’Accademia di Brera e legando il proprio nome alla Galleria di Luciano Inga- Pin con alcune mostre che lo hanno fatto conoscere a un più vasto pubblico tra le quali ricordiamo “lo sguardo altrove” del 2005 e la personale sempre nella galleria Luciano Inga Pin “Take Away” del 2008 . Numerose le personali e le collettive in Italia e all’estero a cui ha preso parte.  Tra le recenti personali ricordiamo “Fuoriluogo” al Centro d’arte Malagnini di Saronno nel 2015 e nel 2016 la personale  “Origine” a Villa Magnisi sede Ordine dei medici di Palermo, con la pubblicazione del libro  “Origine di Tommaso Chiappa”  a cura di Vera Agosti, Prearo Editore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.