Intervista a Teresa Breviglieri

Intervista a Teresa Breviglieri

Ciao Teresa benvenuta. Il tuo libro “I racconti dell’Oltre” è una raccolta di racconti brevi come nasce?

Ciao Elisa.. Grazie per avermi invitata.. il mio libro nasce dal fatto che amo tutto ciò che è inspiegabile. Infatti sono racconti un pò diversi dai soliti canoni a cui siamo abituati. Prendo spunto da immagini oppure da sensazioni. Diciamo che sono racconti incentrati sul paranormale, ma un pochino particolari.

Il tuo libro è composto da 21 racconti a sfondo paranormale, che in qualche caso sconfinano nell’horror, come nel caso della coppia stupenda che al ristorante è ammirata da tutti cosa ti ha portato all’horror?

Il genere horror è quello che preferisco in assoluto riguardo alle mie letture e ai film che amo. Per cui nella raccolta, ho inserito un paio di racconti, compreso quello che hai appena citato, proprio come horror. E in effetti come avrai letto, la coppia al ristorante si comporta i modo inusuale.

Abbastanza a me è piaciuto

Ti ringrazio molto.

L’esperimento del governo di isolare una persona in una città deserta senza far andare avanti il tempo è uno dei racconti che io ho trovato più interessante e particolare da dove nasce?

Nasce dalle mie fantasie. Un giorno, mi chiesi cosa avrei provato se una mattina mi fossi svegliata e non avessi più trovato nessuno.. e ho deciso di provare a capire le sensazioni che potrebbero scaturire da questo evento particolare.

Molto interessante e particolare.

Ti ringrazio. Gentilissima.

I tuoi racconti sono molto brevi immagino per scelta ma hanno tutti un loro senso compiuto, anche se diversissimi tra loro cosa volevi raccontare quando hai deciso di raccoglierli?

Diciamo che ho deciso di raccontare le mie fantasie. Spesso mi soffermo a pensare alle cose più strane che potrebbero succedere nella vita. E con questi racconti, ho voluto raccontare una verità alternativa. Perchè è vero che sono un parto della mia fantasia, ma chi può dire che queste cose non potrebbero succedere veramente?

Ci sono letture che hanno influenzato in qualche maniera la tua scrittura?

Sin da piccolina, sono stata attratta dalle cose “strane” e le mie letture sono sempre state incentrate su tutto ciò che è inspiegabile. Sicuramente hanno influenzato i miei scritti.

Scrivi un libro, ci sono i lettori, recensioni, opinioni anche negative cosa è cambiato nella tua vita?

Pubblicare questo mio primo libro, mi ha dato grandi soddisfazioni personali. Ho avuto ( e lo dico senza falsa modestia) solo opinioni positive e questo mi ha incitata ad iniziare un nuovo libro.

E ci porta subito alla prossima domanda il tuo sogno nel cassetto ed il tuo prossimo progetto.

Il mio sogno sarebbe poterlo pubblicare in cartaceo con un editore importante. E il mio progetto, sta prendendo forma anche se lentamente per mancanza di tempo. Ma spero di poterlo finire entro quest’anno.

Quanta Teresa c’è nei tuoi racconti?

Di Teresa nei miei racconti c’è molto in realtà.

Per scrivere mi baso sempre su quello che proverei io in certe situazioni. Anche se i protagonisti cambiano, alla fine sono sempre io.

In poche parole raccontaci il tuo libro e dicci perché dovremmo leggerlo ( ndr io l’ho già letto).

21 storie che nessuno può immaginare. Storie diverse dai canoni abituali che non lasciano presagire il finale che è sempre una sorpresa. Consiglio di leggerlo a chi ama questo genere, perchè non assomigliano a nulla che sia già stato scritto.

Dove si può acquistare?

Su Amazon, Play store, Feltrinelli, Mondadori, Ibs e su tutti gli ebook store.

Vuoi aggiungere qualcosa che io non ho messo in evidenza?

Penso che sia stato detto tutto al riguardo. E ti ringrazio di questa bellissima intervista.

Io ringrazio te del tempo dedicatemi e della bella chiacchierata in bocca al lupo Teresa per tutti i tuoi progetti.

Crepi… e incrocio le dita. Grazie di tutto Elisa.

 

Il libro

E se per una volta anche noi guardassimo il mondo con gli occhi di un bambino?
Se vedessimo il mostro sotto al tavolo o un’ombra oscura nel buio della stanza?
Il paranormale esiste. E’ un fatto. Come è un fatto credere in quello che vediamo o sentiamo, senza lasciare spazi a dubbi infondati.
Molti di noi attribuiscono certi eventi a un significato divino. Ma se la verità fosse meno poetica di come noi stessi la dipingiamo? Se alcuni fenomeni che ci circondano non fossero solo irrazionali superstizioni?
Angeli e demoni, sovrannaturale e verità. Sono cose a cui si crede oppure no. Siamo soli su questo mondo? Nessuno di noi può dare una risposta a questa domanda, ma chiedetevelo… è possibile?
E’ possibile svegliarsi in una città grande come New York ed essere l’unico sopravvissuto? E’ possibile che un pianista venga catturato dalla sua stessa musica? E’ possibile che una scrivania ti infonda un sapere immenso col solo scopo di assorbire la tua anima? Sono dei fatti, delle storie, sì, ma ponetevi sempre questa domanda… è possibile?
Ventuno storie che si insinuano dentro di noi, parola per parola, fino a imprimersi come un marchio infuocato. Scatenando in noi sentimenti contrastanti: gelosia, furia, amore, rabbia. E la paura. Quella che ti contorce le viscere, che ti fa rabbrividire, che ti toglie il fiato.
Paura per un bambino che si perde nel bosco; paura per una donna inghiottita da una casa; paura per un uomo generato dalla nebbia, capace solo di provocare dolore. Leggendo questo libro imparerete a temere tutto ciò che è… oltre.

 

 

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.