“La Liseuse”- Renoir

"LA LISEUSE"- RENOIR
“La Liseuse” – P.Auguste Renoir – Olio su Tela 1875/76 – Musèe D’Orsay Parigi

… “Oggi si vuole spiegare tutto. Ma se si potesse spiegare un quadro non sarebbe più arte. Vuole che le dica quali sono, per me, le due qualità dell’arte? Dev’essere indescrivibile e inimitabile … L’opera d’arte deve afferrarti, avvolgerti, trasportarti.  Com’è difficile capire nel fare un quadro, qual è il momento esatto in cui l’imitazione della natura deve fermarsi. Un quadro non è un processo verbale.  … io amo quei quadri che mi fanno venir voglia di entrarci dentro per andarci a spasso.”…  (P.A. Renoir)

Pierre Auguste Renoir era soprannominato “il pittore della femminilità” per la sua straordinaria capacità di esaltare le figure femminili ritratte. Maestro dalle potenzialità artistiche ineguagliabili e dallo stile inconfondibile, tra i più noti esponenti dell’Impressionismo francese, corrente artistica nata a Parigi tra il 1870 e il 1880 che aveva come obiettivo quello di rappresentare gli effetti della luce sulle forme e sui colori. Insolite le composizioni dalle pennellate rapide “en plein air”– all’aria aperta, per cogliere ogni sfumatura che la luce riesce a generare. Captare quindi la vera essenza delle cose osservandola direttamente.

La Liseuse – La Lettrice, è un dipinto olio su tela che Renoir realizza tra il 1875 e il 1876 in cui è raffigurata Marguerite Legrand detta Margot, una delle modelle preferite di Renoir, mentre è assorta nella lettura.  Non è facile capire se la ragazza sia seduta o in piedi, le spalle rivolte a una fonte di luce, probabilmente una finestra, e  i colori caldi del giallo e dell’arancione così come la pennellata riflessa sulla spalla destra, lasciano ipotizzare si tratti di una situazione compiuta in pieno giorno.  Un gioco assoluto di luce e colore sfumato perfettamente nei contorni di ogni cosa.  Il volto concentrato e attento della ragazza, i cui occhi bassi posati sulle parole scritte vengono evidenziati da un tratto nero in forte contrasto con l’incarnato luminoso e le labbra rosso accese.  Il mento della giovane appoggia delicatamente sul foulard che fuoriesce composto dal colletto dell’abito il cui colore riprende il tocco luminescente dei capelli e del viso conferendole ancora più brillantezza nella parte bassa del volto.  Il blu del vestito dona all’insieme una continuità di colore allo sfumato della parete oltre che alla copertina del libro che delicatamente tiene tra le mani.

Tutto è in perfetto equilibrio e le tonalità dei colori caldo-freddo, sapientemente dosate con stile armonioso. Le forme modellate dalle gradazioni di luce che riesce a cogliere, immortalano il momento di tranquillità in cui Margot sembra essere sprofondata, rapita da chissà quale storia raccontata tra righe di quel testo.

Il dipinto, prima della sua collocazione attuale e definitiva presso il Museo d’Orsay di Parigi, fu esposto inizialmente al Museo Parigino del Lussemburgo e poi al Louvre.

Teresa Anania  

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.