L’amore è sempre in ritardo di Anna Premoli

Si tratta di un romanzo romantico e al tempo stesso spassoso, come tutti i romanzi della Premoli, che parla del primo amore (ovvero quello che non si scorda mai), di paure e di come nella vita sia inutile combattere contro i sentimenti ma si debba andargli incontro e accoglierli a braccia  aperte.
Il tutto, naturalmente, condito con la straordinaria ironia di questa scrittrice che è capace di tenere il lettore incollato fino all’ultima pagina.
Ma veniamo ai personaggi.
Norman è un uomo ingessato, poco incline alle battute, non si apre facilmente ed è criptico. Ma non riesce a tenere a distanza il mondo: ha tanti punti deboli quante sono le persone a cui vuole bene. È attento, disponibile e legge tantissimo. Quest’ultimo aspetto fa di lui l’uomo ideale. C’è anche da aggiungere che è un pochino goffo e questo lo rende ancora più attraente per noi lettrici che non amiamo l’uomo super perfetto.
Dall’altra parte c’è Alexandra che sembra un’eroina: coraggiosa, temeraria, capace di scalare (letteralmente) montagne, passionale e piena d’energia.
E, inutile dirlo, i due fanno scintille.
L’amore è sempre in ritardo è in sostanza, un romanzo romantico e divertente in un ugual misura. Un romanzo che parla di sentimenti capaci di resistere a tutto e tutti anche a dispetto delle persone coinvolte. È anche un romanzo che parla di amicizia e di come chi ci vuole bene sappia comprendere anche quello che celiamo a noi stessi.
Senza ombra di dubbio uno dei migliori fra gli ultimi romanzi della Premoli.
Perché leggerlo: Perché chi si scorda il primo amore? E poi volete passare una giornata frivola e spensierata? Allora leggetelo e non ve ne pentirete.
Buona lettura.

Grace Di Mauro

Titolo : L’amore è sempre in ritardo

Autore : Anna Premoli

Editore : Newton Compton Editori

Collana : Anagramma

EAN: 9788822721716

Prezzo : € 10

Anna Premoli

Anna Premoli è nata nel 1980 in Croazia e vive a Milano, dove si è laureata alla Bocconi. Ha lavorato per un lungo periodo per una banca privata, prima di accettare una nuova sfida nel campo degli investimenti finanziari. La scrittura è arrivata come “metodo antistress” durante la gravidanza. Ti prego lasciati odiare è stato il libro fenomeno del 2013: per mesi ai primi posti nelle classifiche, ha vinto il Premio Bancarella e ne sono stati opzionati i diritti cinematografici. I suoi successivi romanzi sono tutti bestseller, tradotti in diversi Paesi.

Descrizione del libro

I primi amori sono di solito un dolce ricordo, capace di far sorridere. Non per Alexandra Tyler: Norman Morrison, il migliore amico di suo fratello Aidan, l’ha rifiutata senza tante cerimonie dopo che lei ha trascorso l’adolescenza a corteggiarlo e a comporre per lui terribili lettere d’amore in rima. Ogni volta che lo vede – anche ora che è una donna adulta e sta finendo un dottorato in Geologia alla Columbia – non riesce proprio a controllare il malumore. Le sue storie sentimentali sono state tutte un fallimento. E la colpa, secondo Alex, è proprio di Norman. Quando, stanca di incontri poco entusiasmanti, decide di prendersi una sacrosanta pausa dal complicato mondo degli appuntamenti, Norman,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.