L’eco lontana delle onde del Nord , di Corina Bomann

L'eco lontana delle onde del Nord di Corina Bonamm

Autore: Corina Bomann

Titolo: L’eco lontana delle onde del Nord

Editore: Giunti

Anno: 2015

Pagg. : 448 – Brossura

Prezzo: €. 14,90

Romanzo giallo a tinte rosa, ma in nessun modo sdolcinato; scritto in prima persona e dove il passaggio ripetuto tra passato e presente, fondamentale per caratterizzare i personaggi, crea un’atmosfera vivace, travolgente e talmente realistica da sentirsi immersi e assorbiti dall’intera vicenda. Narra la storia di Annabel, giovane pubblicitaria che dopo la separazione dal marito, Jan, decide di trasferirsi a Binz sulle coste del Mar Baltico, insieme a Leonie sua figlia di soli cinque anni. Annabel è una donna forte con un passato che ha segnato la sua intera esistenza e che, irrimediabilmente, continua a venire a galla soprattutto dopo il trasferimento. Durante una passeggiata, si imbatte in una vecchia barca, “La Rosa delle Tempeste”, ormeggiata al porto e dalla quale viene inspiegabilmente attratta al punto di decidere di acquistarla. Ciò le farà conoscere Christian, uomo dolce e premuroso, che l’aiuterà nell’impresa e col quale inizierà una nuova vita. L’acquisto della “Rosa delle Tempeste”, sarà il punto cardine per ricostruire quel passato che continua a tormentarla. Trova nascosta all’interno della stiva, una lettera che la porterà sulle tracce di una donna fuggita, insieme ad altre persone, trent’anni prima dalla Germania dell’Est e che riaprirà quella vecchia ferita, mai rimarginata, che la condurrà attraverso valichi misteriosi che la riguardano personalmente.
Un romanzo profondo e ricco di suspense, picchi emotivi e risvolti che non ti aspetti, coinvolgente al punto da tenerti incollato dalla prima all’ultima pagina. Unica nota critica, che è doveroso evidenziare, la presenza di qualche refuso ortografico probabilmente dovuto alla traduzione dal tedesco.

Teresa Anania

Corina Bonamm

Corina Bomann è una scrittrice tedesca, nata a Parchim (Germania) il 07.03.1974 Il suo romanzo d’esordio, L’isola delle farfalle (Giunti, 2012) è stato ristampato in otto edizioni. Con molto entusiasmo è stata accolta anche l’uscita de Il giardino al chiaro di luna (Giunti, 2014).  Fra i suoi titoli figurano anche Un sogno tra i fiocchi di neve (Giunti, 2015), romanzo natalizio, La signora dei gelsomini (Giunti, 2015), L’eco lontana delle onde del Nord (Giunti, 2015), Un’estate magica (Giunti, 2016), L’anno dei fiori di papavero (Giunti, 2016), Una finestra sul mare (Giunti, 2017), Il fiore d’inverno (Giunti, 2017).

TRAMA:

Dopo la dolorosa separazione dal marito, Annabel cerca di ripartire trasferendosi sull’isola di Rügen, nel Mar Baltico, con le sue bianche scogliere di gesso e le lunghe spiagge incontaminate. In una magnifica casa sulla costa, con un nuovo lavoro in un hotel del posto, Annabel è certa di poter ritrovare la serenità. Finché un giorno, nel porto di Sassnitz, scorge una vecchia barca a vela con una scritta sbiadita sul fianco: “La Rosa delle Tempeste”. Un nome che suscita in lei un’attrazione immediata e irresistibile. Accarezzando il sogno di comprare la barca, per restaurarla e trasformarla in un caffè sull’acqua, Annabel si imbatte nell’affascinante Christian Merten, anche lui interessato all’acquisto per ragioni piuttosto oscure. La scoperta di una lettera nascosta nella stiva mette ben presto Annabel e Christian sulle tracce di una donna che, oltre trent’anni prima, proprio su quella barca, era fuggita dalla Germania Est. Ma Annabel non può immaginare che nella Rosa delle Tempeste è sepolto un segreto che ha segnato tragicamente la sua infanzia. E che potrebbe cambiare per sempre il suo futuro.

 

 

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.