Crea sito

Luna punk, Hugo Bandannas

Luna punk, Hugo Bandannas

Autore: Hugo Bandannas

Titolo: Luna Punk

Editore: Abel Book

Anno: 2014

Pagg. 51 EPUB

Prezzo: € 4,99

Romanzo breve. Narra le vicende di Anita e Zanna, due giovanissimi nomadi innamorati, la cui storia si intreccia con le vicende di personaggi torbidi, grotteschi e quasi surreali, tra le giostre di un Luna Park il cui proprietario è il padre di Anita.

Luna Punk diventa una sorta di metafora della vita adolescenziale fatta di “sballi” , trasgressioni e ribellioni e sempre alla ricerca di quel tassello mancante per raggiungere quel quid super-ricercato ma che in realtà non si sa bene neppure cosa sia. Il lessico, pur scorrevole, è crudo e a tratti scurrile, e la terminologia usata è quella tipicamente giovanile. Un linguaggio figurativo e psichedelico e sicuramente poco comune. Tutto, nei vari racconti, viene amplificato all’inverosimile, la realtà descritta in maniera surreale, dove si ha la forte percezione di essere proiettati  all’interno di un sogno che corre velocemente e la cui cornice è fatta dai suoni, dagli odori, dai colori e dalle luci alienanti della giostra.

Teresa Anania

Hugo Bandannas

Hugo Bandannas, classe 1974. Origini perse nella leggenda: centro Italia di sicuro. Rock star decaduta prima dell’ascesa bruciatosi in gioventù a colpi di punk provinciale sulle catramose coste tirreniche…incantatore di serpenti, poeta laddove manca la poesia….

TRAMA:

“Guarda fuori. Dove? Laggiù, non vedi? No, non vedo nulla. La notte si sta ritirando, ma io non vedo, ho negli occhi ancora gli abbagli delle luci del luna park, nelle orecchie il battito pulsante e ossessivo della tekno degli autoscontri. Sento la mano sulla spalla, immagino un’alba stracciata arrampicare su dal fondo del mare, ma i miei occhi sono avvolti di buio. Ricordo i flash delle luci al neon, il brucomela che arranca sui binari stretti, il tunnel dell’orrore carico di paurosa attesa. E poi c’è il luna punk che appare e scompare, un miraggio, il paese degli straziati balocchi che se per caso ci vai poi non torni più.”

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.