Mai più senza di Giuseppe Calzi

 

Mai più senza di Giuseppe Calzi

Gregory Leali, detto Greg, lavora a New Castle, nel Delaware, presso la concessionaria automobilistica di Albert Perkins, la Chrysler Perkins Saloon. Single, una vita serena, buoni e sinceri amici su cui contare. Tutto tranquillo, apparentemente… In realtà, dietro mail di testa frequenti, notti insonni e sempre prive di sogni e momenti di allucinazioni sopraggiunti improvvisamente, si nasconde qualcosa di molto più grave di un semplice periodo di stress, qualcosa di inquietante, spaventoso e angosciante. Qualcosa che sembra essere stato accantonato in un passato remoto, ma che fa capolino prepotentemente nella vita di Greg, oltrepassando i confini della razionalità.

Ci sono cose di allora che qualche volta tornano a trovarmi. Sai, armadi che credevo chiusi per sempre, ma che quando meno me lo aspetto si spalancano di colpo. Ed è allora che sento una forza disumana che mi tira nel buio. Sento come degli artigli invisibili che non la smettono di strisciare su una lavagna nera…tanto da farmi rabbrividire fin dentro le ossa. Devi sapere che questi momenti arrivano di notte, strisciando come vermi schifosi nel cervello. E se all’inizio li assecondi, allora hai fatto il loro gioco. A quel punto non riuscirai più a liberartene, e allora penso che rimanga ben poco da fare…”

Episodi stravaganti e tinti di orrore, incontri inaspettati e non casuali, faranno emergere emozioni recondite e indurranno Greg a cercare e a scavare nei propri ricordi e nelle proprie sofferenze ataviche.

Ti spingi un poco oltre e senti che quel buio e quel silenzio sono neri, sono inconsistenti, non esistono punti di riferimento. Non hai occhi, non hai orecchie; assolutamente nessun odore, il gusto non esiste e quel nero non può nemmeno essere annusato o toccato. Il concetto di tatto non è previsto. Tu non esisti, sei solo parte del nero.”

Il nero e il silenzio sono cose impossibili da accettare. Fanno impazzire. All’inizio pensi che sia una cosa di poco conto, come chiudere gli occhi ed essere in una stanza buia e priva di qualsiasi rumore…niente di più.”

Un romanzo forte, penetrante, singolare, che scorre gradualmente, conducendo il lettore nei tortuosi anfratti della psiche umana, sottolineandone egregiamente alcuni particolari a volte subdoli e deleteri, che non sempre vengono riconosciuti e che, nei casi peggiori, possono portare ad esiti devastanti. Un libro fortemente introspettivo, profondo, che offre a ciascuno di noi la possibilità e lo spunto di autoanalizzarsi, fino a decidere di scendere a compromessi con la nostra zona d’ombra… Lettura più che consigliata.

 

Titolo: Mai più senza

Genere: Horror/Thriller psicologico 

Autore: Giuseppe Calzi

Casa editrice: Dark Zone Edizioni 

 

Sinossi:

Il passato non può tornare, il passato non può essere cambiato. Nemmeno i sogni hanno un tale potere. Eppure i sogni possono cambiare qualcosa di molto più importante: presente e futuro. Quali nefaste conseguenze si potrebbero scatenare nell’esistenza di un individuo privato della possibilità di sognare? Gregory Leali vive a New Castle, nel cuore del piccolo e riservato stato del Delaware, Stati Uniti. La sua vita, solo all’apparenza tranquilla e priva di preoccupazioni, in realtà sta sprofondando e qualcosa è sul punto di aprire una piccola porta, dimenticata socchiusa da troppo tempo nella sua testa. È qualcosa di terribile, di assolutamente inspiegabile. È una sensazione forte, capace di scatenare un terrore impossibile da affrontare, tanto meno da vincere. Ha già provato il sapore sgradevole e oltre modo inquietante di certe emozioni che scavano nella sua personalità, ma quando? Eventi passati tornano in superficie, galleggiano sopra il pelo dell’acqua, come il cadavere di uno sconosciuto che Greg rinviene al Punto, il parco cittadino di New Castle. C’è davvero un sottile filo che lega tra loro momenti lontani della sua esistenza? Nero e silenzio, ecco cosa si nasconde dietro quella maledetta porta. Gregory sa benissimo che chiudere gli occhi e provare anche solo a concepire un nero e un silenzio tali va ben oltre i limiti della follia. Essere avvolti dalla mancanza totale dei sensi e da un vuoto assoluto, eppure pienamente consapevoli e coscienti di se… Eventi inspiegabili, una serie di indizi ambivalenti e l’incontro con Michael Russel, personaggio disarmante e per certi versi complice e inquisitore allo stesso tempo, porteranno Gregory all’apertura di una serie di cassetti chiusi a chiave all’interno della sua mente, dai quali emergeranno spicchi di ricordi di un passato che pareva perso e dimenticato, come se non fosse mai esistito. L’amico Vince Costello e la nuova vicina di casa, Violet Alnwick, saranno in grado di spezzare le trame di un destino segnato da qualcosa successo al Gregory di un tempo, al bambino che fu Greg? Nero e silenzio devono essere affrontati, perché questa per Gregory è l’ultima fermata. E l’esito di tutto ciò non può che passare dall’ultimo ricordo, dall’ultimo sogno vissuto, da qualcosa che era stato spezzato ai tempi di un’infanzia lontana. Da un profondo rapporto di amicizia rimosso e cancellato dalla brutalità del destino. La sottile linea che separa vittoria e sconfitta, vita e morte, potrebbe spezzarsi da un momento all’altro.

L’autore:

Giuseppe Calzi è nato nel 1980 e vive a Seriate, in provincia di Bergamo. Laureato in Ingegneria Elettronica, tra le sue passioni un ruolo fondamentale lo giocano la lettura è la scrittura, e in particolare l’interesse per i romanzi thriller, per i gialli, i noir e gli horror. Inizia a scrivere nel 2015. Il genere è l’horror, affrontato da un punto di vista fortemente introspettivo dei personaggi e delle loro relazioni. E proprio tra il 2015 e il 2016, completa la stesura dei due romanzi di esordio “Un dolore oscuro”, un thriller psicologico con forti connotati onirici e introspettivi, e “Mai più senza”, che affronta il delicato tema della depressione. A ottobre 2016, “Un dolore oscuro” viene selezionato tra i finalisti del prestigioso concorso nazionale “ilmioesordio2016″ a cura del gruppo editoriale l’Espresso. Nello stesso mese, riceve l’invito alla II Rassegna nazionale ” L’Altra Letteratura Autori Indipendenti ” tenuta all’Auditorium Centrale per i Beni Sonori e audiovisivi di Roma. Nella primavera 2017 completa i due racconti brevi “Ocean Destiny ” e “Il più bel regalo”, che nelle sue intenzioni compongono la raccolta “Due passi a mezzanotte “, dedicata al tema della violenza sulle donne e sui bambini. Il 2018 è l’anno della pubblicazione dei primi due romanzi con la casa editrice Dark Zone Edizioni di Roma. “Mai più senza” viene lanciato in primavera, mentre per “Un dolore oscuro” occorre attendere la fine dell’anno.

Pubblicato da Fabiana Manna

Salve! Sono Fabiana Manna e adoro i libri, l’arte, la musica e i viaggi. Amo la lettura in ogni sua forma, anche se prediligo i thriller, i gialli e i romanzi a sfondo psicologico. Sono assolutamente entusiasta dell’idea della condivisione delle emozioni, delle impressioni e delle percezioni che scaturiscono dalla lettura e dalla cultura. Spero di essere una buona compagna di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.