Crea sito

Misery di Stephen King

Paul Sheldon è uno scrittore di fama, sposato e divorziato due volte. Dopo aver terminato il suo ultimo romanzo, “Bolidi”, esce, un po’ sbronzo e incappa in una bufera di neve, poi il buio… Si risveglierà nel letto di casa di colei che si definisce “la lettrice numero uno”, Annie Wilkes, una ex infermiera, con le ossa delle gambe completamente fracassate e in una condizione generale psico-fisica ai limiti dell’inverosimile. Ma i problemi lieviteranno in maniera esponenziale quando Annie, accanita lettrice della sua nota serie “Misery”, scoprirà che la protagonista è morta e ne pretenderà a tutti i costi il ritorno in vita, costringendo Paul a non avere diritto di replica. Le psicosi di Annie prenderanno sempre più consistenza fino a trasformarlo in un animale vinto dal dolore e privato di moralità, assoggettandolo data la sua vulnerabilità e al suo bisogno di lei.

“Gli aveva fatto bere l’acqua sporca da un secchio per pavimenti; gli aveva negato la sua medicina fino a farlo impazzire; l’aveva costretto a bruciare l’unica copia che aveva del suo nuovo romanzo; lo aveva ammanettato e gli aveva ficcato in bocca uno straccio intriso di detergente per mobili.”

L’apice dell’orrore sopraggiunge quando Paul, approfittando dell’assenza di Annie, riesce a mettere le mani su un librone che non gli era passato inosservato, il “VIALE DELLE RIMEMBRANZE”, nel quale sono conservati e ordinati meticolosamente eventi tanto macabri quanto assurdi, nei quali si evince la diabolica mostruosità di una mente malata che comincia a commettere abomini già in tenera età. Un viaggio nelle più tetre necrologie di cui Annie verrà a conoscenza.

“…L’ho fatto anche con il mio libro. Solo che non ho usato dei fili, sai? Ho usato capelli che mi sono presa dalla testa. Li ho messi attraverso le pagine in tre punti diversi e quando sono tornata stamane…molto presto, quando era ancora buio, zitta zitta come un topolino per non svegliarti…ecco, quando sono tornata ho trovato tutti e tre i capelli spezzati, perciò ero sicura che tu avessi guardato il libro. Non che sia rimasta sorpresa. Sapevo che eri uscito dalla stanza. E questa è la brutta notizia. Lo so da molto, molto tempo, Paul.”

Da quel momento le porte dell’inferno si spalancheranno in una escalation di torture fisiche e psicologiche senza eguali.

Pubblicato nel 1987 e vincitore del premio Bram Stoker, “Misery” è un romanzo estremamente complesso, oltre che cruento e realistico. La maestria di King con cui definisce minuziosamente il quadro psicologico dei due personaggi e l’ambiente in cui tutto il romanzo si consuma, è ineccepibile. Annie, l’aguzzina, enorme nella sua fisicità e per niente femminile, fredda, calcolatrice, che alterna momenti di profonda depressione e di ilarità e allegria talvolta violenta, con un “Io” gonfiato e malato e certa sempre delle sue convinzioni; Paul, il segregato, che ha quasi perso le sembianze umane, debilitato, impaurito, ansioso e sottomesso. Le descrizioni sono tanto terrificanti quanto realistiche, e riescono a coinvolgere il lettore in un crescendo di emozioni e di sensazioni trasferendolo nella trama del libro stesso al punto di viverle quasi in prima persona. Un romanzo straordinario, un magnifico capolavoro del genere, intriso magistralmente da una lucida follia, che solo la penna di un grande scrittore come King poteva concepire. Lettura più che consigliata!

Titolo: Misery

Autore:  Stephen King

Genere: Romanzo Thriller Psicologico

 

La trama

Paul Sheldon, un celebre scrittore, viene sequestrato in una casa isolata del Colorado da una sua fanatica ammiratrice. Affetta da gravi turbe psichiche, la donna non gli perdona di avere “eliminato” Misery, il suo,personaggio preferito, e gli impone, tra terribili torture, di “resuscitarla” in un nuovo romanzo. Paul non ha scelta, pur rendendosi conto che in certi casi la salvezza può essere peggio della morte…

Stephen King

L’autore

Stephen King vive e lavora nel Maine con la moglie Tabitha e la figlia Naomi. Da più di quarant’anni le sue storie sono bestseller che hanno venduto 500 milioni di copie in tutto il mondo e hanno ispirato innumerevoli registi famosi.

Pubblicato da Fabiana Manna

Salve! Sono Fabiana Manna e adoro i libri, l’arte, la musica e i viaggi. Amo la lettura in ogni sua forma, anche se prediligo i thriller, i gialli e i romanzi a sfondo psicologico. Sono assolutamente entusiasta dell’idea della condivisione delle emozioni, delle impressioni e delle percezioni che scaturiscono dalla lettura e dalla cultura. Spero di essere una buona compagna di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.