Oggi ricorre l’anniversario della morte di Ernest Hemingway

Di sconosciuto – National Archives and Records Administration Electronic Records Archives Program ARC Identifier: 192693, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=9408128

Oggi ricorre l’anniversario della morte di Ernest Hemingway, morto suicida il 2 luglio 1961.

Noi vogliamo ricordarlo con alcune significative frasi tratte dai suoi libri più famosi ed amati in tutto il mondo.

Non lo disse ad alta voce perché sapeva che a dirle, le cose belle non succedono. da Il vecchio ed il mare.

Ora non è il momento di pensare a quello che non hai. Pensa a quello che puoi fare con quello che hai. da Il vecchio ed il mare.

Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno. Ma quello che accadrà in tutti i giorni che verranno può dipendere da quello che farai tu oggi. da Per chi suona la campana.

Non c’è nessun amico più leale di un libro.

La vita di ogni uomo finisce nello stesso modo. Sono i particolari del modo in cui è vissuto e in cui è morto che differenziano un uomo da un altro. Amo ascoltare. Ho imparato un gran numero di cose ascoltando attentamente. Molte persone non ascoltano mai . L’unica cosa che poteva rovinare una giornata era la gente e se riuscivi a evitare di prendere impegni, non c’era giorno che avesse limiti. Da Festa Mobile.

So che la notte non è come il giorno: che tutte le cose sono diverse, che le cose della notte non si possono spiegare nel giorno perché allora non esistono, e la notte può essere un momento terribile per la gente sola quando la loro solitudine è incominciata. Da Addio alle armi.

 

Ernest Miller Hemingway ( 21 luglio 1889 – 2 luglio 1961) è considerato uno dei maggiori narratori della letteratura americana del 900.

Sin da piccolo conduce una vita avventurosa, figlio di un medico  naturista fu ben presto abituato ad una vita all’aria aperta e all’amore per l’avventura, invece sua madre lo indirizzava verso l’arte facendogli suonare il violoncello. Il piccolo Ernest ben presto tira fuori  la sua attitudine alla scrittura, notata dai suoi insegnanti , tanto che ben presto  comincia a pubblicare i primi racconti .

Nonostante questo rifiuta di iscriversi all’università e comincia la sua attività lavorativa presso un giornale come cronista  a Kansas City , presso il quotidiano locale famoso per il suo linguaggio moderno ed all’avanguardia.

In quello stesso anno gli Stati Uniti entrano in guerra è la prima guerra mondiale ed il giovane si arruola volontario, ma visto che aveva problemi di vista gli fu dato il servizio ambulanze.

Al rientro a casa il giovane Hemingway ricominciò a scrivere ed a dare conferenze che raccontano le sue esperienze nella grande guerra durante una delle sua conferenze conosce  Harriet  Gridlay Connable che lo invita a trasferirsi a Toronto, cosi il giovane negli anni venti si trasferisce in Canada e comincia a lavorare per il Toronto Star ed allo stesso tempo ricomincia a scrivere. Ma tutto ciò non sta bene a sua madre che convince il marito a smettere di mantenerlo. Il giovane rimasto senza casa e sostentamento si trasferisce a Chicago dove viene incoraggiato a cimentarsi nella narrativa, oltre a godere del successo come giornalista.

Nel frattempo Ernest comincia a viaggiare soprattutto in Europa ed a Parigi inizia la sua carriera letteraria dopo l’incontro con Gertrude Stein che lo consiglia sulle letture moderniste che poi lo avrebbero formato come scrittore.

Ernest Hemingway ha condotto una vita molto movimentata con 4 matrimoni , numerosi viaggi per il mondo che in parte hanno influito sulla sua scrittura.

Le prime due raccolte di racconti già hanno il piglio della sua futura produzione, con uno stile che caratterizzerà tutta la sua produzione, la lotta tra il bene ( identificato con la lealtà ed il coraggio ed il male ( identificato nella vigliaccheria e la falsità). Il suo linguaggio disadorno ne fa da subito uno degli scrittori più imitati e famosi.

Già in vita raggiunse una grande popolarita e fama che continuò ad opprimerlo per tutta la vita, tanto che ad un certo punto decide di presentarsi come personaggio e non come uomo.

Nel 1953 vince il premio Pulitzer con Il vecchio ed il mare , ed il Nobel per la eltteratura letteratura nel 1954.

Lo stile letterario di Hemingway caratterizzato da asciuttezza ed essenzialità del linguaggio ebbe una notevole influenza  sullo sviluppo del romanzo nel XX secolo. I suoi protagonisti sono quasi sempre uomini dall’indole stoica con tratti distintivi ben definiti nell’uomo disposto a tutto pur di mostrare grande coraggio nei momenti di pericolo. Le sue opere sono considerate pietre miliari della letteratura americana.

Le sue opere più famose sono :

Fiesta – il sole sorgerà ancora nel 1926.

Basato su una materia ampiamente autobiografica (i viaggi compiuti da Hemingway con la moglie e alcuni amici in Spagna a partire dal 1923), il romanzo narra le vicende di un gruppo cosmopolita di giovani espatriati, con le loro burrascose inquietudini esistenziali e sentimentali. In queste pagine lo scrittore raggiunge uno stile già maturo, calibratissimo tra cronaca e poesia, asciutto, essenziale, con dialoghi esemplari per incisività ed eleganza, grazie al quale riesce a mettere a nudo l’anima dei suoi personaggi, e a infondere loro la vita.

Addio alle armi 1929

Composto febbrilmente tra il 1928 e il 1929, “Addio alle armi” è la storia di amore e guerra che Hemingway aveva sempre meditato di scrivere ispirandosi alle sue esperienze del 1918 sul fronte italiano, e in particolare alla ferita riportata a Fossalta e alla passione per l’infermiera Agnes von Kurowsky. I temi della guerra, dell’amore e della morte, che per diversi aspetti sono alla base di tutta l’opera di Hemingway, trovano in questo romanzo uno spazio e un’articolazione particolari. È la vicenda stessa a stimolare emozioni e sentimenti collegati agli incanti, ma anche alle estreme precarietà dell’esistenza, alla rivolta contro la violenza e il sangue ingiustamente versato. La diserzione del giovane ufficiale americano durante la ritirata di Caporetto si rivela, col ricongiungimento tra il protagonista e la donna della quale è innamorato, una decisa condanna di quanto di inumano appartiene alla guerra. Ma anche l’amore, in questa vicenda segnata da una tragica sconfitta della felicità, rimane un’aspirazione che l’uomo insegue disperatamente, prigioniero di forze misteriose contro le quali sembra inutile lottare.

Per chi suona la campana 1940

Un episodio di guerriglia durante la guerra civile spagnola, un ponte che deve essere fatto saltare, un piccolo gruppo di partigiani uniti dall’unica speranza che “un giorno ogni pericolo sia vinto e il paese sia un posto dove si vive bene”; in mezzo a tutto questo, Robert Jordan, il dinamitardo, l’inglés giunto da Madrid per organizzare la distruzione del ponte. Robert è un irregolare nell’esercito repubblicano, un intellettuale votato a una causa che, tra mille dubbi, egli sente non meno sua degli altri: perché al di là di ogni errore e di ogni violenza ci sia pace e libertà per tutti.

Il vecchio ed il mare 1952

Dopo ottantaquattro giorni durante i quali non è riuscito a pescare nulla, il vecchio Santiago trova la forza di riprendere il mare: questa nuova battuta di pesca rinnova il suo apprendistato di pescatore e sigilla la sua simbolica iniziazione. Nella disperata caccia a un enorme pesce spada dei Caraibi. nella lotta quasi a mani nude contro gli squali che un pezzo alla volta gli strappano la preda, lasciandogli solo il simbolo della vittoria e della maledizione finalmente sconfitta. Santiago stabilisce, forse per la prima volta, una vera fratellanza con le forze incontenibili della natura. E, soprattutto, trova dentro di sé il segno e la presenza del proprio coraggio, la giustificazione di tutta una vita. Postfazione di Fernanda Pivano.

Festa mobile 1964

Romanzo rimasto incompiuto per la morte di Hemingway, Festa mobile fu pubblicato postumo, nel 1964. La quarta moglie dello scrittore, Mary Welsh, scelse tra gli sketch sulla vita parigina negli anni Venti che il marito stava scrivendo alcuni “quadri” e diede loro un ordine. A distanza di quasi cinquant’anni, il nipote di Ernest, Seàn Hemingway, offre ai lettori appassionati di “Papa” questa nuova edizione restaurata di Festa mobile nella quale sono stati reintegrati alcuni capitoli inopportunamente scartati da Mary ed è stato ristrutturato l’indice del romanzo, ripristinandone la versione integrale secondo le intenzioni dell’autore. “Per mio nonno” scrive Seàn “Parigi fu semplicemente il miglior posto al mondo per lavorare, e rimase per sempre la città più amata.” E per respirare l’atmosfera della Rive Gauche dell’era del jazz, continua, “non è necessario che andiate a Parigi; semplicemente, leggete Festa mobile e sarà il libro a portarvi là”. Premessa di Patrick Hemingway.

Il giardino dell’eden 1986 pubblicato postumo

In questo romanzo pubblicato postumo sono rappresentati un giovane scrittore di successo, la giovane donna affascinante e inquieta che ha sposato, la cui nevrosi scivola verso la follia, e “l’altra donna”. La Costa Azzurra dei ruggenti anni Venti fa da sfondo agli ambigui giochi erotici che si intrecciano fra i tre. E parallela alla vicenda che il protagonista vive, l’altra vicenda, che il protagonista scrive: un lungo safari in Africa, un difficile rapporto fra padre e figlio, un romanzo faticosamente portato avanti.

 

Fonti

https://it.wikipedia.org

https://www.ibs.it

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.