Paesaggi liberi contro la violenza sulle donne

Paesaggi liberi contro alla violenza sulle donne nasce da un’idea di Pasquale De Falco, per l’occasione ha creato un blog libero dove ognuno può inviare i propri contributi sull’argomento.

L’antologia uscirà l’8 Marzo e non a caso, visto che è la festa della donna.

Link d’acquisto

Blog dedicato al progetto

Pagina facebook dedicata al progetto

Noi abbiamo contattato Pasquale De Falco che ci ha parlato del bellissimo progetto da lui curato.

Chi è Pasquale De Falco e cosa muove il suo profondo impegno sociale a favore delle donne?

Sono nato a Napoli l’8 marzo del 1978 e attualmente vivo a Pavia. Amo leggere,scrivere e osservare la realtà oltre i suoi limiti. Mi definisco un giocoliere di parole e frasi Ho pubblicato due romanzi e una  raccolte di poesie, a breve uscirà il mio nuovo libro di poesie. Ho un grandissima passione per la letteratura, adoro leggere fin da bambino e ho iniziato a scrivere poesie nei primi anni del Liceo , le prime prose invece risalgono a quando avevo circa 20 anni. Sono una persona molto sensibile, non mi giro mai dall’altra parte, sono testardo, caparbio e sognatore

Fin da adolescente ho avuto a cuore il problema della violenza sulla donna, un atto che ho sempre ritenuto uno dei peggiori che l’uomo possa compiere. Con il tempo questo problema è diventato una parte molto importante del mio pensare e del mio essere uomo e qualche anno fa ho deciso di scrivere qualcosa sul tema, esprimere un mio pensiero e vi confesso che scrivere su questo tema per me è molto difficile, non sono una donna, non capirò mai fino in fondo la violenza, ma la mia sensibilità mi porta ad immedesimarmi in una donna e sfiorare il suo dolore, sensazione che mi colpisce molto, ma veramente molto, il mio cuore nudo su un dolore molto grande . Inoltre volevo scrivere qualcosa che raccontasse la violenza, qualcosa di reale e qualcosa che servisse a dare un contributo nella difficile battaglia contro la violenza sulle donne, quindi è nato l’idea di Paesaggi Liberi, un progetto letterario con il contributo di tante persone e non solo il mio, un progetto da portare il giro, usare la poesia per sensibilizzare le persone su questo problema.

Secondo te perché nel nostro paese le donne rischiano la vita per mano delle persone a loro più vicine?

Due sono secondo me i motivi principali :

  • La possessione morbosa, finché l’uomo non capirà che la donna non è una sua proprietà vita questo problema sarà difficile da estirpare
  • Educazione sentimentale : Bisogna insegnare fin da piccoli che l’amore è un sentimento bello , che amare significa rispettare la diversità dell’altro sesso. Mi piacere usare questa espressione “educare al bello”, perché in fondo l’amore è bellezza

Gestisci un blog  “ Paesaggi liberi” , impegnato fortemente a combattere la violenza alle donne .Come è nato?

Paesaggi Liberi nasce in concomitanza con il progetto, è un blog dove si parla di tutto cio’ è legato al mondo della violenza sulla donna ( iniziative, fatti di cronaca e etc), dove è presente una sezione letteraria dove tutti/e possono inviare le loro poesie/parole sul tema. Un blog aperto a tutti, chiunque puo’ inviarmi i suoi testi. È ovviamente che una grande parte dedicata al Progetto e tutto cio’ che ruota intorno ( manifestazione, eventi, presentazioni, collaborazioni, antologia poetica)

Con questo blog voglio dare voce a chiunque voglia esprimersi sul tema

Vuoi raccontarci questo progetto in uscita tra qualche giorno?

La violenza contro le donne da qualche tempo è sempre più al centro del dibattito pubblico. E il perché è presto detto: persino in un’epoca che si professa civilizzata come la nostra il fenomeno sta raggiungendo dimensioni che definire barbariche è poco. Un problema gravissimo, spesso sottovalutato, io invece credo che tutti noi abbiamo l’obbligo morale di sensibilizzare la società verso questo problema. Così nasce l’Antologia Paesaggi Liberi, una raccolta di poesie e racconti a tema Violenza sulla Donna, perché io ho sempre creduto che anche l’arte può essere educativa. L’antologia è inserita in un progetto di sensibilizzazione sul tema Violenza sulla Donna e dopo la sua presentazione ufficiale nel marzo 2018 a Vignola (MO), sarà presentata in incontri pubblici nelle scuole e in varie associazioni, partire dalla poesia per arrivare a sensibilizzare su questo grave problema. Io lo definisco un progetto in itinere e aperto a tutti; in itinere perché con il tempo stiamo sviluppando e creando nuove collaborazioni e nuove serate a tema, aperto perché tutti sono i benvenuti con le loro idee e le loro proposte Io da solo sono solo una goccia nel mare ma tutti insieme possiamo diventare un oceano, vi aspetto numerosi. Il ricavato dell’antologia sarà devoluto in beneficenza e in borse di studi per alunni delle scuole secondarie

Un progetto letterario importante uscirà l’8 marzo, sei riuscito a mettere insieme tantissimi contributi contro la violenza alle donne, pensi che un libro simile possa riuscire a smuovere le coscienze ?

L’arte secondo me puo’ educare, puo’ farci riflettere, capire la realtà e i suoi problemi .

Diceva Picasso” L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni.” Quella polvere è anche la nostra indifferenza verso i problemi, indifferenza verso i più deboli e nel mio piccolo io voglio scuotere quella polvere

Voglio portare, insieme a chiunque voglia essermi vicino nel progetto, questo libro in giro per l’italia, partire dalla poesia per sensibilizzare ed educare al rispetto, alla piena accettazione dell’altro sesso. Le parole possono essere molto penetranti se vogliamo .

Pagina autore di Pasquale De Falco

Blog personale di Pasquale De Falco

Noi siamo orgogliosi di segnalare l’uscita di questa antologia e sicuramente ci proponiamo di parlarne più lungamente dopo averla letta.

 

 

 

 

 

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.