Quello che i sorrisi non dicono, Antonio Incoglia

Autore: Antonio Incoglia

Titolo: Quello che i sorrisi non dicono

Editore: Edizioni Creativa

Collana: Nuove Voci

Anno: 2016

Pagg.: 120

Prezzo: €. 12,00

Romanzo d’esordio.

Antonio e Stefy, fidanzati con un rapporto altalenante e forse giunto al capolinea prima ancora di rendersene conto.
Margot, collega di università e amica di Antonio, e che riveste pian piano un ruolo fondamentale nella sua vita e con la quale tradirà Stefy. Non si tratta però di una trasgressione a causa della routine nel rapporto con la fidanzata.  Margot, non è un’infatuazione o un passatempo, è l’Amore, quello vero, quello che ti travolge e ti sconvolge, che ti fa vivere tutte le dinamiche proprie di un rapporto a due e con la quale si trasferirà da Napoli a Monza.
Altra presenza fondamentale nella vita di Antonio, la mamma, la lotta con la malattia, la morte e la difficile elaborazione del lutto  “ …… una madre non la si perde mai, è qualcosa che ti viene strappato dal petto ….”.
Lettura scorrevole, interessante, poco impegnativa, piacevole, emozionante,per nulla scontata e con un finale che non ti aspetti.
Unica nota di disappunto, la presenza di qualche refuso ortografico e qualche errore di battitura.

Teresa Anania

Antonio Incoglia nasce a San Giorgio a Cremano (Na) il 13.05.1985. Nel marzo del 2010 si laurea in Scienze della Formazione Primaria e nel dicembre dello stesso anno consegue la Laurea in Didattica aggiuntiva per poter insegnare ai bambini diversamente abili. Quello che i sorrisi non dicono, è il suo primo romanzo.

TRAMA:

Quando Antonio e Margot si incontrano la primavera è alle porte. Antonio ha trovato il vero amore, quello che ti espande e non limita a completarti semplicemente, anche se non ne è ancora consapevole. Ma nella vita di Antonio c’è un’altra donna che riempie le sue giornate di amore incondizionato e non è certo Stefy, la sua fidanzata storica con la quale ha un rapporto altalenante e poco idilliaco. L’altra donna di Antonio è sua madre che purtroppo è affetta da un male incurabile. Tra Antonio e Margot nascerà un’affettuosa amicizia che ben presto si evolverà in un amore viscerale scandito da baci rubati. Ma può da solo l’amore superare ogni ostacolo? Se esso è davvero l’essenza della vita, può definirsi realmente il contrario della morte? Un romanzo intenso e avvincente che alterna la magia dell’amore al pathos dell’attesa, del dubbio e alla sete di risposte trovate in semplici e apparentemente insignificanti messaggi. Un romanzo che fa assaporare al lettore il frutto amaro della perdita di una madre e l’elaborazione mai completa del lutto, perché una madre non la si perde mai, è un qualcosa che ti viene strappato dal petto, come un pezzo di cuore che, pur continuando a battere, cammina a passo lento, come un vagabondo nei meandri della memoria.

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.