Questa volta vinco io di Anna Aita, Emilio Fina, Fabio Aita

Questa volta vinco io

Questa volta vinco io di Anna Aita – Emilio Fina – Fabio Aita. Cervino editore

Fabio è bello, intelligente, di buona famiglia, balla benissimo e con le sue movenze e il suo fascino incanta le donne che cadono letteralmente ai suoi piedi.

Fabio è un vincente o almeno così crede lui e pensa di poter dominare tutto.

Ma non è così, perché il vizio del gioco lo porterà piano a piano a perdere tutto, amore, denaro, bellezza e dignità.

“Questa volta vinco io” è il drammatico racconto/documento del calvario di un giocatore compulsivo scritto da Anna Aita, zia di Fabio, con la collaborazione del professor Emilio Fina, psicoterapeuta di chiara fama.

Accortasi della dipendenza del nipote, la scrittrice gli propone di consultare il suo amico psichiatra Emilio Fina, che con la tecnica dell’ipnosi comincia a scavare nella personalità e nel passato del paziente, evocando fatti personali ed aneddoti, ma soprattutto facendo affiorare il ricordo dell’amatissimo nonno, anch’egli amante del gioco.

Fabio, purtroppo, pur riconoscendo la validità del metodo, non ha il coraggio di continuare la terapia, pensando, erroneamente, di poter dominare gli eventi.

Nel frattempo, conosce Laura e se ne innamora. Purtroppo, un improvviso rialzo pressorio gli causa un glaucoma che gli farà perdere completamente la vista ad un occhio, mentre l’altro rimane seriamente compromesso.

 Fabio si sente distrutto nel corpo e nell’anima. Riprende a giocare ancora più di prima, perdendo sistematicamente. Comincia a chiedere soldi ai genitori, sottrae i risparmi a Laura che, esasperata, lo lascia, chiede soldi in prestito a persone poco raccomandabili. Si chiude in casa a giocare al poker on line ingurgitando di tutto, fino a diventare obeso, trascura la pulizia personale e della casa.  Insomma, entra in una spirale senza fine di vizio e di sconforto che lo allontana da tutto e da tutti.

Al culmine della disperazione, in un barlume di razionalità, ricorda l’esperienza e i benefici avuti dopo gli incontri con il professor Fina e decide di affidarsi completamente alle prescrizioni del medico, che gli consiglia, tra l’altro, la terapia di gruppo.

Il libro scava in profondità nelle emozioni e nella disperazione del protagonista, portando a galla tutte le meschinità e le brutture che chi ha un vizio compulsivo è disposto a fare.

Soprattutto questo libro è utile per comprendere che nessuno si salva da solo e chi ha questo tipo di dipendenze (che possono essere alcolismo, dipendenza da droghe, dal gioco o altro) deve necessariamente chiedere aiuto ad un professionista capace di indirizzare al meglio il paziente.

Fabio l’ha fatto e finalmente ha ricominciato a vivere: questa volta ha vinto lui!

L’autrice offre uno spaccato sul fenomeno del gioco. Per chi è patologicamente votato alle scommesse nulla è più appagante dell’euforia per vincita, che lo illude d’onnipotenza, e nulla è più frustrante dello sperpero di denaro, votivamente offerto alla dea bendata, di cui invano ha implorato i favori…

Editore: Cervino
Data di Pubblicazione: giugno 2020
EAN: 9788895609485
ISBN: 8895609484
Formato: rilegato

Pubblicato da Anna Gelardi

Avvocato per tradizione familiare, lettrice per passione. Tirata per i capelli in questa avventura del blog dalla mia amica Rita, ci sto prendendo gusto. D’altronde è quello che ho sempre fatto fin da piccola: leggere, leggere, leggere. Spero di essere all’altezza delle aspettative e di riuscire a stimolare alla lettura tutti coloro che vorranno seguirmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.