Questo…… Sono io! La relatività di essere diversi, di Vincenzo Gammone e Silvana Carolla

Questo...Sono io! La relatività di essere diversi, di Vincenzo Gammona e Silvia Carolla

Autori: Vincenzo Gammone e Silvana Carolla

Titolo: Questo…… Sono io! La relatività di essere diversi

Editore: Apollo Edizioni

Anno: 2017

Pagg: 124 – Brossura

Prezzo: €. 12,00

Romanzo psicoanalitico dalla tematica estremamente attuale, in cui viene narrata la vera storia di Viky (Vincenzo Gammone), ragazzo napoletano, parrucchiere con la passione  per la danza. Un ragazzo come tanti, poco più che adolescente, ma che per la società e la famiglia in primis, non appartiene alla categoria di persone “normali”. Ha un “problema”: è gay.  Il romanzo racconta in prima persona il dolore dell’emarginazione, del rifiuto, della solitudine e della non accettazione da parte della famiglia nel momento in cui scopre di avere un figlio omosessuale ed in quanto tale, malato. Dopo essere stato allontanato da tutti e segregato in casa,  viene sottoposto alle cure di uno psicologo che dovrà “rimettere a posto le cose”; fino a che le cose inizieranno davvero a sistemarsi. Arriverà, pur se a fatica, l’accettazione da parte dei genitori e la consapevolezza che l’omosessualità non è una malattia, riuscendo a far prevale l’amore verso il figlio in quanto tale. Ciò che non mancherà mai a Viky sarà l’affetto ed il sostegno da parte degli amici di sempre. Nonostante i pregiudizi, il dolore, le lacrime, le delusioni e i tradimenti, Viky  sarà in grado di vivere la sua condizione con estrema  normalità fino a raggiungere i suoi obiettivi e trovare l’amore della sua vita. Un romanzo dal linguaggio elementare ed essenziale e che , nonostante i molteplici errori e refusi ortografici, si legge velocemente. Stimola la riflessione su quanto, ancora oggi, si continui a  fare distinzione tra “persone normali” e “gay” e su come la paura del “diverso” sia una costante quotidiana che getta nello sconforto e nella disperazione coloro i quali,  non riuscendo a vivere serenamente la propria condizione arrivano addirittura a fingere creandosi una doppia vita e finendo col distruggere oltre che se stessi, l’esistenza di quanti gli stanno intorno. A dominare purtroppo, ancora oggi, troviamo la vergogna e il giudizio degli altri che conducono inevitabilmente quei soggetti più deboli, a ritenersi “sbagliati” non accettando per primi una condizione ritenuta anormale e non consona agli occhi di una società alla continua ricerca di perfezione ed omologazione, priva troppo spesso di quella capacità relazionale ed empatica fondamentale in ogni tipo di rapporto interpersonale e vitale all’interno della famiglia, dove il ruolo genitoriale dovrebbe essere il punto focale di Amore incondizionato privo di tutte quelle interferenze esterne, dettate da ignoranza, ipocrisia, moralità da quattro soldi e falso bigottismo, che ne possano intaccare la “reputazione”. Un romanzo con un messaggio ben preciso: accettarsi per farsi accettare, amarsi per essere amati.

Teresa Anania 

 

 

Vincenzo Gammona, Silvia Carollo

Vincenzo Gammone Classe 1991, nasce a Napoli. Ha una grande passione per la danza. Diplomato con il massimo dei voti all’ Accademia Agorà Arte di Napoli. Parrucchiere di mestiere. Appassionato di canto, recitazione; frequenta il teatro sia per passione che per lavoro. Ballerino per lavoro, scrittore per passione. Si diletta su palchi di teatro e porta spettacoli con satire importanti. Decide con coraggio di scrivere la sua storia insieme a Silvana Carolla, con lo scopo di incoraggiare i ragazzi omosessuali a non avere paura della nostra società.

Silvana Carolla classe ’90 nata a Napoli.Vincitrice del premio letterario nazionale Eterna, del concorso  “Io, donna in 200 parole”, Calendario dell’Avvento, concorso Enciclopedia Universale degli Autori Italiani. Scrive per la rivista Cesar, Liburni ed il Picchio del Giornale.

Trama:

Viky è un’adolescente napoletano. In apparenza sembra un ragazzo come tanti altri, solo con una particolarità: è omosessuale. Questo però non gli impedisce di vivere la vita a modo suo, non curandosi dei pregiudizi delle persone; in particolare di quelle più care. In principio i genitori non accettano la sua natura rivolgendosi a lui in tono denigratorio.  Da questo momento, la sua vita prende una piega diversa, non accettabile da un adolescente della sua età.  Dopo vari avvenimenti, tra delusioni e rimpianti, con fatica ed il sostegno dei suoi amici più cari riesce ad emergere con la sua passione più grande: la Danza. Ad essere accettato pian piano dai genitori e anche a trovare l’amore.

 

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.