“Ribut” – Dialoghi, Visioni e Paradossi Poetici, – di Lucia Maritato, Manuel Torre, Marcello Affuso e Maria Laura Amendola

“Ribut” – Dialoghi, Visioni e Paradossi Poetici, – di Lucia Maritato, Manuel Torre, Marcello Affuso e Maria Laura Amendola

Ribut – Dialoghi, visioni e paradossi poetici

“Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalle sue abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la vita a credersi stupido” (A. Einstein)

Silloge poetica ma non solo, per quest’opera edita da Guida Editori nella quale i suoi autori, in sinergia con una illustratrice e un cantante, hanno dato vita a un progetto letterario unico nel suo genere.

Partiamo dal titolo, “Ribut”, che in lingua malese significa “tempesta”, ma è anche una trascrizione fonetica dell’inglese “reboot” – “rinnovo, riavvio”.  L’opera che si apre al lettore incarna entrambi questi significati; è una vera e propria “tempesta” poetica e prosaica e, contestualmente, un “riavvio” letterario, un progetto che si propone di “rinnovare” le opere del passato e quelle più contemporanee reinterpretandole e riadattandole al contesto sociale odierno.

Attraverso 41 testi poetici degli autori più disparati, noti e meno noti, Saffo, Montale, Dostoevskij, Virginia Woolf, Baudelaire, Ungaretti, Saba, Alda Merini, Cavalli, Gluck, Lorenzo De’Medici, Gianni Rodari, etc. etc., riscrivono le opere letterarie plasmate sui problemi di oggi, affrontando tematiche come la politica, la violenza sulle donne e il femminicidio, il caso Cucchi, l’isolamento sociale causato dalla pandemia, l’omofobia, la guerra in Ucraina, ma anche l’erotismo, la nostalgia, la memoria. Trovano la loro collocazione addirittura Fedez e Chiara Ferragni …

Tutto è arricchito da illustrazioni d’effetto e dall’inserimento di qualche QRCode, attraverso la cui lettura è possibile immergersi e lasciarsi cullare da melodie suggestive e ammalianti.  Interessante anche la scelta della cover, una mano che avvolge una ginestra, simbolo di umiltà, modestia e coraggio, quasi a voler richiamare la penultima lirica scritta da Giacomo Leopardi, “La Ginestra” appunto, nella cui resistenza il poeta vede, al contrario dell’uomo, l’accettazione senza superbia del proprio destino. 

Le tre parti in cui si divide l’opera, iniziano tutte con un omaggio a Eugenio Montale. Un’opera innovativa senza dubbio ma che non mancherà di dividere l’opinione dei lettori in genere, e farà sicuramente storcere il naso agli amanti della letteratura e della poesia convenzionale.

Apprezzabile la grinta di questo collettivo e la loro voglia di mettersi in gioco sdoganando i canoni letterari classici, consci di zappare su un terreno minato ma, con la precisa e ferrea intenzione di compiere una vera e propria rivoluzione letteraria. Abili nell’incuriosire il lettore e nel condurlo a svolgere, altresì, un percorso a ritroso, ovvero portarlo a scoprire opere classiche sconosciute, grazie alla loro rivisitazione moderna, ma da non confondersi con il plagio.  Da leggere.

Teresa Anania

È possibile riscrivere i grandi autori della letteratura? A questa domanda cerca di rispondere Ribut, miscellanea di poesie e prose rivisitate con temi, sintassi e lessico aggiornati a quelli che sono i sentori, le modalità espressive e le criticità emozionali di questa generazione di poeti. Da Saffo ad Alda Merini, passando per Saba, Montale e Ungaretti, sono 41 i testi su cui il gruppo di giovani artisti ha lavorato per forgiare liriche in cui non mancano riferimenti a problematiche e interrogativi d’attualità, come il lockdown, le morti bianche, la violenza sulle donne, la trans-omofobia, la guerra in Ucraina e il caso Cucchi. Con questo “reboot letterario”, con questa contaminazione poetica che valica le barriere del tempo e dello spazio, Marcello Affuso e Maria Laura Amendola, insieme a Manuel Torre e Lucia Maritato, celebrano la bellezza e la fluidità della parola in un’operazione assolutamente inedita e assolutamente necessaria. Ad arricchire l’esperienza, anche e soprattutto visivo-sensoriale del progetto, le illustrazioni di Federica Dias e le suggestioni sonore di Achille Campanile.”

AUTORI: Maritato – Torre – Affuso – Amendola

TITOLO: RIBUTDialoghi, visioni e paradossi poetici

EDITORE: Guida Editore

COLLANA: Pagine D’Autore

USCITA: 22.06.22

PAGG: 138 – Brossura

PREZZO: €. 13,00

EAN: 9788868669201

[paypal.donation]

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.