Ritorno a casa, di Elena Esposito

Autore: Elena Esposito

Titolo: Ritorno a casa

Editore : Leucotea -Project

Anno: 2018

Pagg: 110-Brossura

Prezzo: € 12,90

 

…La vita non è una guerra, ma un viaggio.Verso casa.

Romanzo d’esordio di Elena Esposito. Ritorno a casa, come lo stesso titolo suggerisce, è il racconto di un viaggio ma, contrariamente a quanto si possa pensare, non si tratta del ritorno da una vacanza, bensì di un viaggio all’interno del nostro Io più profondo attraverso la presa di coscienza di ciò che realmente siamo, fino a “ritornare a casa”, dopo aver accettato noi stessi, le nostre debolezze,le nostre capacità, le nostre paure e i nostri sentimenti senza temere i cambiamenti che inevitabilmente arrivano e che non devono in alcun modo precluderci di vivere, perché non necessariamente negativi.

…abbiamo paura del cambiamento. Dimentichiamo che quando cambiamo in realtà stiamo solo diventando ciò che siamo veramente, perché non possiamo diventare nient’altro che noi stessi. […] Non è mai troppo tardi per cambiare, per ritornare a essere se stessi. E soprattutto che è più facile di quello che pensiamo. Ci basta abbandonare tutto ciò che ci fa essere quello che non siamo: pensieri, certezze, paure, giudizi. E che ci lasciamo guidare dalla nostra natura…..

Partendo da un’argomentazione particolare e delicata, quale la reincarnazione, l’autrice intreccia sapientemente, tematiche importanti come l’amicizia, il rapporto spesso conflittuale genitori-figli, la maternità, la depressione, la comprensione l’ascolto e l’accettazione dell’altro, il senso di colpa, il rifiuto,l’amore incondizionato, la fede, la morte…. la vita….   Temi affrontati in maniera soft, senza risultare banali, pesanti o scontati. Il tutto con un linguaggio semplice, fluido, scorrevole, incalzante e appassionato. Una narrazione ricca di sentimenti e stati d’animo contrastanti che arrivano a toccare il cuore coinvolgendo il lettore dalla prima all’ultima pagina, riuscendo a renderlo partecipe di ogni situazione. Ogni problematica analizzata diventa una sorta di specchio che, per un verso o l’altro, finisce col rimandare una parte della propria immagine.  Inevitabile la riflessione e il coinvolgimento emotivo, tanto quanto la consapevolezza di dover fronteggiare una visione introspettiva, di imparare a guardarsi con occhi nuovi: quelli del cuore e dell’anima e, soprattutto, con occhi puri e privi di pregiudizi, senza filtri, proprio come i bambini.

Nella vita si va avanti solo se sappiamo lasciarci qualcosa alle spalle, soprattutto le false verità riguardanti ciò che credevamo di essere e che invece non siamo.

Qualunque cosa ti faccia stare bene, se non fa male a nessuno, tu la devi fare!

Una lettura leggera, ma da non fare a cuor leggero, piacevole e suggestiva. Pur non essendo semplice, ho appositamente evitato di entrare nel vivo della storia perché è un romanzo da leggere, anche e soprattutto,per la positività e per il messaggio di speranza che riesce a trasmettere.

Teresa Anania

Elena Esposito. Sanremese, classe 1979 fin da bambina ama leggere e scrivere. Dall’età di 22 anni inizia ad appassionarsi alle tematiche spirituali ed esplora vari percorsi tra cui yoga, arte-terapia, meditazione, tai-chi, chuan,biodanza; parallelamente frequenta anche un corso di scrittura creativa. Nel 2013 diventa mamma di Matteo, evento che rappresenta una molla irresistibile per trasformare in azioni pratiche e concrete le conoscenze acquisite. Da questa consapevolezza nasce il suo primo libro.

TRAMA:

Matilde ha 11 anni e un dono molto speciale: attraverso la meditazione riesce a entrare in contatto con il suo spirito guida e con lui visita luoghi dell’aldilà e incontra anime che fanno parte della sua famiglia, o che in qualche modo sono collegate a lei a alle persone che le sono vicine. Purtroppo la madre non le crede. Si rifiuta persino di ascoltarla, e questo rende Matilde una bambina profondamente sola, timida e chiusa. Nella vita di Matilde arriva Anna, una ragazza pratica e razionale ma che, grazie alla bambina e alle sue meditazioni, imparerà ad aprire il suo cuore, riscoprendo l’importanza della preghiera e della fede nella vita e nei miracoli. Attraverso i viaggi nell’aldilà di Matilde, Anna sarà costretta a compiere il suo personale viaggio verso Casa inseguendosi fino ad arrivare a se stessa.

 

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.