Ritrovarsi di Raffaele Messina

Ritrovarsi è il romanzo dell’attesa, della ribellione , dell’orgoglio di una città.

Ritrovarsi di Raffaele Messina  racconta il dolore di un popolo, sottomesso ed umiliato, con occhi adolescenziali , attraverso la vita di Francesco un ragazzino sereno a cui la guerra stravolge la vita.

Lo sfondo in cui si muove è la seconda guerra mondiale , partendo da Capri nell’anteguerra nel 1939. Qui nasce il leit motiv della narrazione: l’amore adolescenziale tra Francesco e Patrizia. Un amore che la storia renderà impossibile.

Il cognome di Patrizia è Levi chiaramente ebreo e in quei  tempi , chiamarsi Levi era una vera tragedia, infatti la ragazza insieme alla sua famiglia è costretta a scappare nottetempo dall’isola. Francesco è figlio del maresciallo dei Carabinieri Reale  Nastasi, anche loro per motivi diversi sono costretti a lasciare l’isola, per un trasferimento a Napoli.

Il romanzo dell’attesa, Francesco con il suo cuore pulito e dedito al suo primo amore, aspetta , la guerra prima o poi finirà e lui potrà rivedere la sua Patrizia. Il romanzo racconta un periodo storico, la guerra a Napoli con il suo carico di distruzione e disperazione, fino alle Quattro giornate di Napoli, attraverso la storia della famiglia Nastasi. I difficili rapporti tra padre e figlio , semplicemente perché non si parlano , non ci si capisce che non quando è ormai tardi. La paura amplifica i problemi familiari , i sentimenti, la vita  è una scommessa ogni giorno.

Scusami … Io non sapevo… Io non potevo immaginare…

Cosa non potevi immaginare? Che ogni giorno, da mesi , io mi muovo sul filo di una lama… Che alla prima mossa sbagliata, pago con la vita? Cosa non immaginavi?

Raffaele Messina racconta una Napoli umiliata che trova la forza di reagire, di combattere tra i vicoli per salvare i propri figli. Le quattro giornate di Napoli ; l’orgoglio di un popolo che non si piega nonostante la fame, la paura, la perdita dei propri figli per mano tedesca. L’attesa, la forza, i piccoli eroismi che solo nei momenti   difficili come una guerra vengono fuori. Il mite carabiniera reale Nastasi che compie atti eroici come salvare da morte certa la famiglia Levi e che insieme al suo Francesco si butta nella mischia per liberare la città.

Una storia di vita raccontata con mano discreta, senza soffermarsi sui lati più cruenti, senza cadere nei soliti luoghi comuni. L’autore racconta i sentimenti , i pensieri ,le paure di un ragazzo Francesco che vive sulla sua pelle tutte le brutture dell’epoca, il razzismo a scuola perché di famiglia di origine siciliana, il dolore del cuore che palpita, la tristezza di trovarsi a  Napoli, luogo a lui estraneo, il rimpianto  giornaliero della sua vita sull’isola, i suoi amici , la loro libertà, le loro scorribande. E’ la storia della nostra città, la storia di un’epoca che non si può e non si deve dimenticare. Per ricordare a noi tutti che la smania di potere porta solo dolore al popolo, che paga sempre il prezzo più alto.

Lo senti… Lo senti questo silenzio… riprese la mamma. La gente ha paura, sta chiusa in casa. Te lo sei scordato quando è caduto Mussolini: tutti in strada a festeggiare la fine della guerra. Poi è arrivato  Badoglio: ” la guerra continua”. Adesso con i tedeschi in casa chi vuoi che creda alla fine della guerra?

Il punto di forza del romanzo è la scrittura fluida , scorrevole , la rappresentazione di una città senza  soffermarsi sulle brutture dell’essere umano in momenti di fame e disperazione , ma al contrario la storia è narrata attraverso i sentimenti puliti di un ragazzo .

Ne consiglio la lettura.

Elisa Santucci

Titolo : Ritrovarsi

Autore : Raffaele Messina

Editore : Guida editori

EAN : 9788868663902

Prezzo : € 12

 

Raffaele Messina è docente, saggista, autore di testi scolastici. Collabora alla rivista ” l’Espresso napoletano” ed è membro delle giurie di numerosi premi letterari. Suoi racconti sono pubblicati in diverse antologie, tra le quali Scrittori per la pace ( Guida Editori 2017), Le donne di Napoli ( Homo Scrivens 2017) e Vecchio sarai tu! ( Homo Scrivens, 2018). Ritrovarsi è il suo primo romanzo.

La descrizione del libro

“Ritrovarsi” è la storia di Francesco e del suo amore. Il primo, quello che non si scorda. E, sullo sfondo, Napoli nella Seconda guerra mondiale; l’epopea di una città prima illusa, poi piegata e umiliata. Una città straordinaria, che nel dolore trova la forza del riscatto.

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.