Crea sito

Segnalazione del libro Dall’inferno al Paradiso , Antonella Commendatore

Segnalazione del libro Dall'inferno al paradiso, Antonella Commendatore

Segnalazione del libro Dall’inferno al paradiso le nuove pagine della mia vita di  Antonella Commendatore.

Sinossi

Dall’inferno al paradiso, le nuove pagine della mia vita

 

La vita per noi donne non è sempre facile e quando si decide di trovare un uomo per costruirsi una vita insieme e mettere su famiglia, è una grande responsabilità, perché da quella scelta dipende tutta la tua vita futura.

Quello del vivere insieme è un impegno importante, perché coinvolge un altro essere umano e quindi bisogna occuparsi anche del suo benessere e della sua felicità.

Nella vita di coppia, è necessario che alcune regole semplici ma importanti vengano rispettate

-Primo: la fedeltà, perché se si ama il proprio compagno/a, non si ha bisogno di cercare altrove quello che si ha già, cercarlo vuol dire ferire, deludere e venir meno ad una promessa importante che due cuori innamorati si sono scambiati reciprocamente.

-Secondo: capirsi, comprendersi e non trascurare nessun piccolo problema che se non preso in tempo diventa insormontabile e soprattutto affrontarlo insieme, il dialogo è importantissimo, tacere, starsene in disparte non rende saldo un rapporto e pian piano il silenzio e l’indifferenza diventa più grande e porta  alla distruzione

-Terzo: non ledere mai la libertà dell’altro, l’amore sono ali non catene, ma che ovviamente devono essere usate nel rispetto del coniuge non per folleggiare, la fiducia e l’onestà sono alla base del rapporto.

-Quarto: importantissimo, la vita di coppia, le coccole, le carezze, gli abbracci, i baci e un ti amo, sono il sale e insieme il miele che condisce, da sapore e dolcezza al tutto fondamentalmente per l’armonia e l’appagamento della coppia che eleva il rapporto al sublime.

-Quinto: non assillare l’altro con assurda gelosia, è vero che è il pepe dell’amore, ma solo in giuste dosi, troppa brucia e soffoca.

Sesto: la collaborazione, occuparsi insieme di tutto ciò che riguarda la vita quotidiana, discutere delle decisioni da prendere, su come mandare avanti la famiglia, sulle vacanze da fare, dalle piccole cose a quelle più grandi e quando arrivano i figli, le responsabilità per la loro educazione e per il loro benessere, deve essere di entrambi, perché i figli hanno bisogno delle cure, delle attenzioni e dell’amore di tutti e due i genitori, solo così cresceranno sani , forti, liberi e senza paure.

Sono semplici regole non difficili da mettere in pratica, se si parte col piede giusto sin dall’inizio e con la consapevolezza che da quel momento in poi si assume l’impegno reciproco per la vita, in un cammino che non  mancherà di difficoltà e problemi, ma che se affrontati insieme con responsabilità e maturità, saranno superati senza troppa fatica.

C’è il buono e il cattivo tempo, ma bisogna ricordare che non dura tutto il tempo.

Ero ancora una ragazzina quando sognavo la mia vita da adulta e guardando lontano oltre la mia realtà, vedevo una donna realizzata nel lavoro che amava tanto, diventare un medico era la mia aspirazione più grande, la medicina circola nel mio sangue tanto quanto lo scrivere, una moglie ed una madre esemplare, una casa che fosse il nostro nido sicuro dove crescere insieme i nostri figli e dove accogliere gli amici.

Crescendo quel pensiero si faceva sempre più intenso e diventava desiderio.

All’età di 20 anni, conosco questo ragazzo apparentemente normale, pieno di sogni e di desideri come me, man mano che ci frequentavamo, nasceva qualcosa che sembrava amore, questo ci porta a stare insieme.  E’ il mio primo ragazzo e  dopo tre anni di fidanzamento ufficiale si arriva al matrimonio.

Più si andava avanti, più i miei sogni svanivano  e quelle regole di cui ho parlato, ad una ad una venivano meno da parte di quell’uomo che avevo  scelto per la vita.

Tante difficoltà, tanti problemi, tante privazioni, tanto niente e non una di quelle regole veniva rispettata da parte sua ed invece di avere accanto un compagno, avevo accanto un fantasma che sempre più svaniva, fino a quando è scomparso del tutto.

Sogni infranti, vita distrutta e famiglia danneggiata.

Sembra che non ci si rialzi più, ma non è così, si soffre, si piange, ci si dispera, perdi la fede, tu che hai sempre creduto fermamente, persino la gente ti sembra crudele, vedi tutto nero e ti perdi dentro un mondo che non conosci, che non è tuo e vacilli e non sai da dove ricominciare e ti butti a capofitto in qualsiasi cosa pensi possa darti un pò di conforto, ma non è così perché invece imbocchi un vicolo cieco ancor di più.

Le lacrime, la disperazione non ti lasciano vedere quello che hai trovato già, che è stato sempre lì e che non vedevi perché cosparsa di negatività, dolore e paura della solitudine peggiore di quella avuta finora.

Ma un giorno come per miracolo, arriva qualcosa che non ti aspetti più di avere, appare lì davanti a te, puro, pulito e con gli occhi pieni di speranza, pronto a donarsi a te ed aspetta solo un semplice sguardo di approvazione, una luce nei tuoi occhi, che gli dica tutto quello che vuole sentirsi dire e quando tu lo capisci e lo contraccambi, ecco il miracolo chiamato amore.

Da quel momento tutta la tua vita cambia.

Ho sofferto, tante cose non ho avuto, tante cose non ho conosciuto, tante cose non ho potuto fare, ma non ho rimpianti, sebbene la parte migliore della mia vita è andata persa.

Adesso sono qui, fiduciosa e felice per questa nuova  che si sta concretizzando giorno dopo giorno, restituendomi tutto e molto di più e gustarlo a quest’età  è meraviglioso, perché hai la consapevolezza di ciò che fai e dai, di ciò ti si offre e tutto diventa magia.

Antonella Commentatore ha creato un bellissimo video, che racconta la storia dei due protagonisti del libro

Per l’acquisto del libro contattare direttamente l’autrice qui

Antonella Commendatore

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.