Ti faranno del male , Andrea Ferrari

Ti faranno del male, Andrea Ferrari

Autore: Andrea Ferrari

Titolo: Ti faranno del male

Editore: Leucotea

Collana: Project

Anno: 2017

Pagg.:106 – Brossura

Prezzo: €. 12,90

Andrea è il personaggio chiave dell’ intero romanzo, un tipo sui generis, con un passato non facile e con un vissuto non proprio “normale” e lineare, che ne influenza notevolmente il suo modo di pensare e di agire. E’ una personalità ambigua, disagiata, borderline  quasi.  Insoddisfatto della propria esistenza, lotta per la sopravvivenza e l’accettazione, e tenta in ogni modo di ricostruire la propria vita dopo essere migrato in tre diverse strutture per malattie mentali. Quasi ai limiti della “normalità” il suo modo di approcciarsi con gli altri, con se stesso e con le donne in maniera particolare.  Strano e sul filo dell’essere vizioso,il modo di percepire e vivere la propria sessualità. Un braccio di ferro continuo con se stesso e con con la società per recuperare quella vita che sembra leggermente cambiare con l’avvento di Carolina prima e Sabrina poi. La serenità acquisita ha però breve durata e tutto precipita nuovamente.

Ciò che emerge in tutto il romanzo è un alone di malinconia ed inquietudine, oltre che  la mancanza di quella ferrea volontà di far realmente cambiare le cose. Si percepisce la presenza di un’altalena perennemente oscillante tra decisione e paura, che  impedisce l’effettiva rinascita di Andrea. Viene quasi esasperata la naturale condizione umana e nonostante la complessità dei temi trattati, la narrazione è un po’ frettolosa, saltando velocemente da un personaggio all’altro, raccontando una dietro l’altra ogni avventura quotidiana, viene resa ardua la comprensione del cambiamento di registro. La narrazione è tutta in prima persona, fatta di getto quasi a non voler perdere il filo del discorso. Pochi e brevi i dialoghi.  La scrittura è fluida e scorrevole; il linguaggio crudo e diretto ti costringe a non mollare il ritmo della lettura per non rischiare di perdere quel filo logico che a tratti sembra svanire. Traspare la conoscenza della problematica legata alla salute mentale, talmente è incarnata la precisione nella narrazione fatta con dovizia di particolari senza tralasciare alcunché al caso, farmaci con effetti, controindicazioni e costi inclusi.

Teresa Anania

Andrea Ferrari

Andrea Ferrari nasce a Reggio Emilia, nel 1986. Si diploma Geometra e a vent’ anni viaggia per l’Italia per inseguire la sua passione per i concerti. In seguito studierà batteria e chitarra elettrica. Nel 2016 vede pubblicato “Odio”, diventando così un autore esordiente. “Ti faranno del male” è il suo secondo romanzo. Attualmente, lavora come disegnatore in area tecnica. Tra gli scrittori che ama maggiormente, vi sono Charles Bukowski e Irvine Welsh.

Intervista ad Andrea Ferrari qui

TRAMA:

Andrea vive in un appartamento protetto del servizio di salute mentale, dentro cui trascorre le proprie giornate quando non lavora come magazziniere o riflette sulla sua condizione vagando per la città. Ormai le donne sono per lui una chimera, non coltiva amicizie e ha una condizione economica precaria. L’uomo è rinchiuso in se stesso e affranto; neanche la pubblicazione del suo primo romanzo, gli dona speranza. Dopo essersi ritrovato, suo malgrado, a vivere in tre diversi ospedali psichiatrici, l’arrivo di Carolina cambierà la sua vita. Questa ragazza dalle vedute antisemite e dai comportamenti particolari, lo condurrà verso situazioni difficili da affrontare. Un romanzo che esaspera la naturale condizione dell’uomo: perché se tutto può andare per il verso sbagliato, quasi sicuramente accadrà. L’opera, seppur inventata, tratta in alcuni casi argomenti ed emozioni vissuti in prima persona dall’autore.

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.