Tra l’olimpo e il Sud di Doris Bellomusto

FRA L’OLIMPO E IL SUD – DORIS BELLOMUSTO – POETICA- ROSSINI


Quando ho tra le mani un libro di poesie non so cosa aspettarmi, né cosa cercare. So per certo che non mi accontenterò di una rapida lettura, né punterò all’analisi del singolo componimento con la lente critica, quasi a sezionarlo.
Il mio approccio è di tipo emotivo e nei versi cerco il cuore del poeta. Se sono versi pulsanti di vita scendono nell’animo per ritemprarlo e ristorarlo, lo fanno vibrare, e scavano dolcemente nei pensieri, regalando nuove immagini che resistono al tempo.
Doris Bellomusto in questa silloge ci conduce in un viaggio affascinante, tracciando nuovi sentieri emotivi di cui diventiamo protagonisti.
Passiamo infatti dall’Olimpo al Sud, da quella vita afrodisiaca così resa dal fuoco sacro dei desideri, a Zeus, il più imperfetto dei nostri figli e, di volta in volta, siamo Argo, Penelope, Circe, Baccante, Satiro, Medea, e noi con lei, ad abbaiare amore, a cercarci negli occhi attenti di chi ci vorrà amare, a nasconderci nelle lenzuola di chi sa amare ancora, a scioglierci come cera nelle sere d’estate e come il satiro con le viscere mai sazie, o con la follia che si annida nel cuore di madre.
E se la rana ha “duplice natura, rimbalza sulla paura”, per “Eva nascente, evanescente” non c’è altro posto che “questo infinito giardino”.
Saranno tanti e diversi i passi per raggiungere la meta. Anche lo specchio ha un ruolo importante:
“Conosco me
in questo specchio
e sarà vero
che non invecchio
finché gioco,
finché svuoto
di sogni
ogni disordinato
cassetto.”

Sentiamo i versi scivolare sulla pelle, come rivoli d’acqua cristallina. Sembra che vogliano accarezzarci con quel “cielo che mi piove negli occhi”, un cielo “da strappare con i denti” e quell’”audace allegria del mio sangue” che “canta preghiere profane”.
Arriviamo al Sud dove “si va leggeri con le tasche piene di miraggi”, in quella “Terra amara e jastimata”, con “i papaveri che fanno bella anche la morte”.
Una vera e propria narrazione in versi, dove la memoria del tempo rivela la sorte e i verbi all’infinito servono a ingannare il tempo e a rallentare la corsa.
“Fra parentesi la vita è nuda,
la morte le siede accanto.”

Di verso in verso arriviamo a destinazione, dove ci attende una bella sorpresa: possiamo anche noi far parte della congiura più bella del mondo

“che sappia capovolgere
il mondo e rimettere il cielo
al suo posto.”

Maria Teresa Lezzi Fiorentino

Descrizione libro

L’opera “Fra l’Olimpo e il Sud” si compone di 47 poesie scritte in versi liberi, di varia lunghezza e di vario argomento, sebbene sia facilmente rintracciabile un nucleo tematico che raccoglie la nostalgia degli Dei e la volontà di cercare nel presente tracce di memoria che vanno a comporre un’identità frantumata, persa e ritrovata fra scampoli di un mondo immaginario, a metà strada fra il monte Olimpo e il Sud.

Scheda libro

Generi: Romanzi e Letterature » Poesia
Editore: Rossini (rende)
Collana: Poetica
Formato: Brossura
Pubblicato: 10/07/2021
Pagine: 97
Lingua: Italiano
Isbn: 9791259690456

Pubblicato da Maria Teresa Lezzi Fiorentino

Maria Teresa Lezzi Fiorentino vive a Lecce, sua città natale, dedicandosi alla famiglia e al lavoro. Coltiva da sempre due grandi passioni, lettura e scrittura, per sé e per tutti coloro ai quali riesce a trasmettere il proprio entusiasmo. Il fulcro intorno a cui hanno ruotato i suoi scritti, articoli e recensioni, è stato per lungo tempo l’assetto metodologico-didattico, con un’attenzione particolare alla sfera emozionale e al benessere degli alunni. Dopo un appassionante percorso professionale in varie scuole del Salento, che ha visto l’autrice insegnante di scuola materna, psicopedagogista e docente di materie letterarie, nel 2018 avviene la svolta ed inizia una nuova stagione della vita,in cui la scrittura privilegia la narrazione, partendo dalla quotidianità e dalla memoria del tempo vissuto. È tempo di racconti brevi, lettere, autobiografie e recensioni. Sono dell’autrice, pubblicati con Youcanprint:Di vita in vita, La via maestra, Spigolando tra i ricordi, Passo dopo passo … e altri racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.