Una piccola libreria a Parigi, Nina George

una piccola libreria a Parigi

Una piccola libreria a Parigi, Nina George

Siamo a Parigi,Jean Pardu è un parigino cinquantenne che ha una piccola libreria galleggiante: ” La Farmacia Letteraria”. Non è a caso il nome della libreria perché Jean è convinto che c’è un libro per guarire ogni malattia dell’anima.

Vive da solo in un condominio abitato da persone un po’ particolari: la pianista che improvvisa concerti sul balcone di casa, lo scrittore famoso in crisi di  ispirazione,e, per ultimo, la giovane signora abbandonata dal marito. E’ quest’ultima che scuote l’animo del libraio.

L’uomo cerca di guarire le ferite dell’anima di chiunque entra nella sua libreria, ma lui stesso vive da vent’anni nel ricordo del suo amore perduto: Manon. Il dolore di Madame Chaterine Le P. gli fa rivivere tutto il dolore per il suo amore perduto,e lo spinge a riprendere tre le mani una lettera che non ha avuto mai il coraggio di aprire….

E’ un romanzo magico, d’atmosfera quasi bohemienne, per chi si rassegna ad una vita triste ed infelice solo perché crede di aver superato l’età dei sogni. Una storia particolare, non una storia d’amore, ma piuttosto la ricerca della felicità , sempre, ad ogni età, contro la rassegnazione.

Si racconta magicamente di paesaggi provenzali, di cibo gustato con ogni senso, di tango…. insomma di vita.

Lo consiglio a chi ritiene che non c’è più tempo per ritrovare sè stessi, ed ai romantici irriducibili come me.

Significativa la dedica dell’autrice all’inizio del romanzo:

A coloro che si son persi. E a quelli che ancora li amano

Nina George

Una piccola libreria a Parigi, Nina George

Nina George autrice di romanzi e racconti, ha iniziato la sua attività di scrittrice e giornalista nel 1992. Del 2014 è Una piccola libreria a Parigi, pubblicato da Sperling & Kupfer.

Titolo : Una piccola libreria a Parigi

Autore : Nina George

Editore : Sperling & Kupfer

Collana : Pandora

Prezzo : 14,36 Euro

La trama

Jean Perdu ha cinquant’anni e una libreria galleggiante ormeggiata sulla Senna, la “Farmacia letteraria”: per lui, infatti, ogni libro è una medicina dell’anima. Da ventun anni vive nel ricordo dell’amata Manon, arrivata a Parigi dalla Provenza e sparita all’improvviso lasciandogli soltanto una lettera, che Jean non ha mai avuto il coraggio di aprire. Ora vive solo in un palazzo abitato dai personaggi più vari: la pianista solitaria che improvvisa concerti al balcone per tutto il vicinato, il giovanissimo scrittore in crisi creativa, la bella signora malinconica tradita e abbandonata dal marito fedifrago. Per ciascuno Jean Perdu trova la cura in un libro: per tutti, salvo se stesso. Finché decide di mettersi in viaggio per cercare la donna della sua vita. Verso la Provenza e una nuova felicità.

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.