Crea sito

“Medjugorje solo andata”, di Carmen Scarpelli

“Medjugorje solo andata”

Carmen Scarpelli
Basta un solo gesto, persino inconsapevole, a generare mutazioni e novità, un gesto fatto a mani aperte. Al resto ci pensa Dio.

Introduzione

La fede è quanto di più complesso io conosca. Si suppone che crediamo tutti alla stessa cosa in diversi modi. E’ come se mangiassimo nello stesso piatto con cucchiai di vario colore.  (O. Wilde)

Aneddoti personali

Parlare di fede e di religione è come avventurarsi in un percorso su un campo minato: bisogna sempre stare attenti a dove mettere i piedi per evitare l’esplosione e tutte le inevitabili conseguenze.  Ed è esattamente questo che succede, spesso, intavolando tre tipologie di discussione, una delle quali è proprio l’argomento religione. Gli altri due terreni pericolosi da sondare sono quello politico e quello calcistico, ma questa però è un’altra storia.  Se interloquire sulla religione può accendere gli animi anche fin troppo, nulla di tutto ciò può accadere parlando di Fede.  Fede e Religione, pur camminando a braccetto, dove l’una viene spesso confusa se non sovrapposta all’altra, di fatto si tratta invece di tematiche distinte e separate. La Fede è indipendente dalla Religione, se non addirittura in antitesi, quasi. La Religione ha bisogno di pratiche, di riti, di cose che l’uomo “deve” fare per sentirsi accolto e accettato da Dio. La Fede altro non è che un sentimento di Amore puro verso Dio e di fiducia incondizionata nel Suo Amore per ognuno di noi. Nei Vangeli, Gesù non parla mai di Religione bensì di Fede, “La tua fede ti ha salvato (MC 10,52).   Vien da sé, quindi, che a prescindere dalla Religione, la Fede è qualcosa che risiede nel cuore di ognuno di noi ma che ogni tanto, per i più svariati motivi, può vacillare e ha bisogno di qualcosa di forte che frulli la coscienza facendole ritrovare la via di casa.   Il teologo Barth diede una definizione alla fede e alla religione:  “La religione è la torre di Babele che vorrebbe salire a Dio. L’incontro autentico con lui, invece, avviene nella rivelazione che scende dall’alto e viene accolta nella Fede”.  
Si potrebbe discutere a lungo, certo è che la fede non ha bisogno di dimostrazioni, non ha bisogno di “toccare” fisicamente con mano, non ha neppure bisogno di prove tangibili. La fede viene dal profondo di ognuno di noi, può affievolirsi ogni tanto, ma difficilmente potrà inaridirsi al punto tale da scomparire.

Recensione

Come ci racconta Carmen Scarpelli nel suo “Medjugorje solo andata”, la Fede può solo rafforzarsi aumentando sempre di più, fino a raggiungere quel processo vero di conversione profonda e di totale affidamento all’Amore incondizionato di Dio e della Vergine Maria. Medjugorje, insieme a Lourdes, Fatima, Guadalupe, è uno dei tanti luoghi di apparizioni mariane, ma a differenza di queste ultime e di altri dodici luoghi, e nonostante a Medjugorje da quasi quarant’anni continuino incessantemente le apparizioni della Madonna,  “la Gospa”, come viene chiamata dai bosniaci, non ha ancora avuto dalla Chiesa Cattolica un riconoscimento ufficiale. Ciò non ha mai frenato, comunque, i pellegrinaggi che, proprio per il mancato riconoscimento quale luogo di apparizione e non come “fenomeno Medjugorje”, possono essere organizzati solo ed esclusivamente in forma privata e non da parrocchie, diocesi o altro.
Carmen giunge a Medjugorje “per caso” ma sappiamo che “per caso” non avviene nulla … mai.  “Medjugorje solo andata” è un romanzo autobiografico nel quale l’autrice racconta il suo profondo percorso di ri-conversione spirituale. Carmen non è una di quelle persone che ha bisogno di un pellegrinaggio per scoprire la Fede; tutt’altro.   Medjugorje è solo la punta dell’iceberg, la montagna sulla quale troverà, una volta raggiunta la sommità, le risposte alle sue domande. Lì in cima, confermerà e rafforzerà la sua Fede dando avvio al complesso e radicale cambiamento di tutto il suo Essere. Le sue convinzioni, le certezze, le teorie, le sue giornate, il suo tempo … tutto assumerà un significato diverso; tutto avrà un senso assumendo forma e logica. Tutto ciò che veniva solo guardato adesso viene visto con gli occhi del cuore e di quell’Amore che nulla ha da spartire con l’amore terreno. Ed è solo la Fede che permette di entrare nella vita di Cristo e nel mistero mariano, consentendo di cogliere, abbracciare, riconoscere e testimoniare l’accezione più profonda del loro Amore.  Tante sono le persone che Carmen incontrerà nel suo continuo peregrinare verso  Medjugorje, ognuna con una storia diversa, dotate di fede o solo curiosità ma tutte con qualcosa da raccontare e da insegnare. E qualunque sia la motivazione per la quale si “decide” di andare a Medjugorje, sarà davvero un viaggio di “sola andata”, perché al ritorno nulla sarà più come prima. La vita assumerà un sapore diverso, nuovo, del quale si avrà sempre più desiderio.  C’è un progetto enorme per ognuno di noi; non ci è concesso conoscerlo tanto meno comprenderlo a volte. Tutto fa parte di un disegno e tutto avviene esattamente al momento giusto: né un attimo prima, né un attimo dopo. Non decidiamo nulla.  Ci illudiamo di essere dotati di capacità decisionale ma in realtà ci troviamo semplicemente a “scegliere” ciò che è stato già deciso.   Si può essere increduli, titubanti, perplessi, scettici ma la “chiamata” arriva nelle modalità e nelle circostanze più svariate e impensabili, ma arriva solo quando siamo pronti a spalancare il cuore predisponendolo all’ascolto.  Tutto ciò non può essere spiegato razionalmente e sicuramente non sono pochi i pregiudizi, i preconcetti e le curiosità che scaturiscono da un percorso di conversione o ri-conversione  e di ri-nascita nella luce divina. Di certo, nessuno potrà mai arrogarsi il diritto di mettere in discussione un processo tanto intimo quanto delicato e sofferto.
Non è stato semplice recensire questo romanzo così personale e dove trasuda da ogni parola scritta, luce, serenità, gratitudine oltre che sentimenti incommensurabili di Amore e Fede sconfinati e incondizionati.  Evitare di entrare nel dettaglio delle vicende narrate è stata una scelta difficile ma ben ponderata oltre che dettata, dal non voler in alcun modo contaminare e violare un terreno così meravigliosamente coltivato con i semi della speranza e dell’amore, i cui fiori e frutti dai profumi e dai sapori inebrianti aspettano solo di essere raccolti da tutte quelle anime in attesa di ri-conoscere la strada che porta alla vera gioia.

Conclusioni

La narrazione è fluida, scorrevole, stilisticamente e linguisticamente impeccabile. Molti gli spunti storici che forniscono un valore aggiunto al vissuto personale. Ci si perde tra le parole scritte e, una pagina dopo l’altra, si ha la percezione di essere sul posto talmente tutto è raccontato con enfasi e trasporto emotivo, da coinvolgere al punto tale da perdere la cognizione del tempo.  Le molteplici sensazioni suscitate generano il desiderio di maggiore conoscenza e il rimpianto di non aver ancora compiuto quel “viaggio di sola andata”.  Un romanzo che non lascia indifferenti ma che ha, al contrario, la capacità di iniziare un bel “lavoro” tra le pieghe dell’anima di chi si accinge a leggerlo. Un libro da regalare e regalarsi e soprattutto da leggere e da ri-leggere.
Complimenti meritati all’autrice che è stata in grado di trasmettere ogni minima emozione legata al suo vissuto e alla sua ri-nascita spirituale.

Teresa Anania

Voto

5/5

Recensione di Teresa Anania

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.