Salvezza di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso

VMarco e Lelio sono due amici animati dalla voglia di conoscenza e verità che nel novembre del 2017 decidono di intraprendere un viaggio particolare ed insolito, imbarcandosi sulla nave salvataggio Aquarius di SOS Méditerranée per capire e vivere in prima persona e senza filtri la drammatica e dolorosa vicenda dei migranti. Ma chi sono in realtà? Da dove vengono e cosa cercano? Un tema attualissimo e sferzante, narrato con l’ausilio del fumetto che vuole in tutti i modi abbattere il muro dei pregiudizi e delle intolleranze eretto prevalentemente dalle condizioni politiche globali che non fanno altro che alimentare un clima di ignoranza, odio e paura. Uomini, donne e bambini che partono e si lasciano alle spalle abitudini, affetti e sogni. Provano a voltare pagina con la speranza di una nuova esistenza. Noi, occidentali, fortunati e potenti, frutto della paura generata fondamentalmente dalla non conoscenza, dimentichiamo spesso è facilmente che in primis sono persone, sono VITE e, disgraziatamente, sono vittime di poteri subdoli e privi di scrupoli. Sono VITE innocenti la cui unica colpa è di essere nati nel posto sbagliato e al momento sbagliato, VITE che vengono s-vendute, che subiscono umiliazioni, torture e mortificazioni corporali e psicologiche inenarrabili, che affrontano viaggi lunghissimi e stremanti, dei quali in molti, in troppi, non potranno MAI parlare…

“C’è una persona morta. Si chiamava Lola Stefanos, era partita da Asmara con due amiche e grazie a loro abbiamo potuto ricostruire parte del suo viaggio. Ho sentito che tutti facevano parte di un grosso gruppo di Eritrei. Quasi 400 persone, tutte passate da Khartum. Molti degli altri la chiamano ‘la ragazza incinta’. A quanto pare aveva dato alla luce un bambino poche settimane fa. Da quanto emerge da una prima autopsia è vero. Probabilmente a inizio ottobre. La gravidanza e il parto l’hanno debilitata e non ha sopportato le ultime fasi del viaggio. Quando ha partorito il bambino era morto. Lola e le sue amiche erano in viaggio da quattro mesi. Tutte e tre sono state violentate lungo il viaggio…non è stata uccisa. Semplicemente, non ha retto…”

“Salvezza” è un esperimento di graphic journalism che, attraverso alcune testimonianze raccolte, ha dato voce a chi non ha quasi più parole per esprimersi, raccontando in modo accessibile e scorrevole una verità alternativa, un’altra faccia della medaglia che troppo spesso e per convenienza viene ignorata. Analizza con semplicità concetti come ONG, la zona SAR, il Codice Minniti, l’attuale situazione politica libica. Un fumetto non tradizionale che prova a scuotere le coscienze, anche e soprattutto dei più giovani, che rappresentano il nostro futuro è quello dell’intera umanità. Un vero invito a salire sulla nuova nave della consapevolezza e della conoscenza, illuminati dal faro della speranza e dell’amore verso la vita che non ha né colore né religione…
Lettura più che consigliata!

Fabiana Manna

Titolo: Salvezza

Autore : Marco Rizzo e Lelio Bonaccorsi 

Editore : Feltrinelli 

Collana : Feltrinelli Comics

Prezzo : € 16

 

Gli autori
Giornalista e scrittore, Marco Rizzo ha sceneggiato graphic novel su Peppino Impastato, Ilaria Alpi, Mauro Rostagno, Che Guevara, Jan Karski e Marco Pantani. Autori di saggi e inchieste, ha collaborato, tra gli altri, con “La Lettura”, “l’Unità” e “Wired” e ha scritto le fiabe di impegno civile “La mafia spiegata ai bambini”, “L’immigrazione spiegata ai bambini” e “L’ecologia spiegata ai bambini”. Da poco ha pubblicato il suo primo romanzo, “Lo scirocco femmina”.

Lelio Bonaccorso, su testi di Marco Rizzo, ha disegnato “Peppino Impastato”. “Un giullare contro la mafia”, “Primo”, “Jan Karski”, “Que Viva el Che Guevara”, “La mafia spiegata ai bambini”, “L’immigrazione spiegata ai bambini” e “The Passenger”. Bonaccorso è inoltre autore, con Fabio Brucini, di “Sinai”, reportage a fumetti realizzato tra le tribù tuareg dell’Egitto. Sempre come disegnatore, ha collaborato tra l’altro con Marvel, DC Comics, Glénat, Sergio Bonelli Editore e Disney.

La descrizione del libro

Sinossi:
L’Aquarius è una nave bianca e arancione con cui gli operatori di SOS Méditerranée e Medici senza frontiere soccorrono i migranti al largo della Libia: l’arancione è il colore dei giubbotti di salvataggio, è il colore di una speranza. Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso sono stati a bordo per tre settimane, raggiungendo il cuore del Mediterraneo. In quel tratto di mare dove barconi e gommoni stracolmi di uomini, donne e bambini disperati possono incontrare la salvezza. O la morte. Questa storia nasce dalle testimonianze raccolte da Marco e Lelio. Ci sono loro stessi, con i loro volti e le loro emozioni, ma soprattutto ci sono i viaggi di chi ha percorso il deserto in cerca di una vita migliore, le denunce di chi fuggiva da una guerra ed è rimasto prigioniero in Libia, i racconti di chi ce l’ha fatta e i sorrisi di chi ha salvato la loro vita. “Salvezza” è un’opera di graphic journalism nata sul campo. Un duro, realistico e poetico promemoria. Ma soprattutto, di fronte alla peggiore strage del nostro tempo, è un invito a restare umani.

Pubblicato da Fabiana Manna

Salve! Sono Fabiana Manna e adoro i libri, l’arte, la musica e i viaggi. Amo la lettura in ogni sua forma, anche se prediligo i thriller, i gialli e i romanzi a sfondo psicologico. Sono assolutamente entusiasta dell’idea della condivisione delle emozioni, delle impressioni e delle percezioni che scaturiscono dalla lettura e dalla cultura. Spero di essere una buona compagna di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.