Crea sito

“Pensieri in Movimento – Trasformare i vincoli in opportunità – 20 anni dopo-“, di Paolo Musso

pensiero in movimento

“Le nuvole piangono perché l’oscurità è scesa: non sanno che sono state loro a nascondere il sole” (R. Tagore)

Paolo Musso, psicologo e psicoterapeuta, ripubblica a distanza di vent’anni il suo primo saggio “Pensieri in movimento”, ampliandone le tematiche e riadattandole al mondo attuale. L’essenza della narrazione è tutta concentrata sulla copertina del testo. Basta osservare la cover per intuire la tipologia di lettura cui si andrà incontro. La famosa immagine nota come “la vecchia e la giovane” o “la moglie e la suocera”, raffigura una tra le illusioni ottiche più famose al mondo. L’immagine risale al 1880, ma solo nel 1915, per volere dello psicologo Edwin Boring, sostenitore del metodo introspettivo, iniziò a comparire tra le pagine dei manuali di psicologia. La percezione visiva cambia in virtù del punto di vista dell’osservatore; ed è proprio questo il fulcro dell’intero saggio.

Gli spunti di riflessione non mancano, come non manca l’input al lettore per un percorso introspettivo. Quanto tempo sprechiamo a chiederci il perché e il percome di alcune cose, di alcuni avvenimenti? Quanto tempo perdiamo dietro a persone, situazioni e problemi che, non solo non meritano neanche di essere considerati problemi, ma che ci privano di riuscire a godere pienamente di ciò che possediamo, di apprezzare ciò che abbiamo, poco o molto non è così importante. In tutto ciò che facciamo o abbiamo, non è la quantità ma la qualità … non importa quanto, ma come … Rincorriamo il tempo, lo sentiamo sfuggirci dalle mani, diventiamo avidi, quando invece basterebbe davvero poco per apprezzare ogni istante, ogni momento di tutto ciò che troppo spesso diamo per scontato. E non ci basta, non ci basta nulla, siamo eterni insoddisfatti che perdono il momento presente, il qui e ora, per un futuro incerto e un passato che non esiste più. Inseguiamo una felicità effimera e nel farlo ci dimentichiamo di vivere. Musso cerca di far comprendere, di far capire che bisogna intraprendere un percorso di cambiamento, che non è semplice ma è necessario, e per farlo occorre spogliarsi da ogni genere di condizionamento o struttura mentale e da qualsiasi preconcetto o pregiudizio. Solo così si è veramente in grado di decidere della propria vita in piena consapevolezza, libertà, responsabilità e indipendenza.

Un processo questo non solo difficile da mettere in pratica razionalmente ma soprattutto non è indenne dal causare sofferenza. E’ quasi come dire che non ci sarebbe alcuna alba se non ci fosse la notte, quindi senza dolore non può esserci gioia. Tutto deve stare in un perfetto equilibrio armonico dove, la legge degli opposti si interseca per trovare un punto di contatto che funga da ago della bilancia tra l’eccessiva instabilità umana, sia sul piano emotivo quanto su quello fisico, psicologico e razionale. Numerose le citazioni riportate all’interno di questo piccolo saggio che, a mio avviso, ne arricchiscono i contenuti rafforzando il pensiero di Musso e l’idea stessa di ciò che vuole trasmettere.

Il sottotitolo del saggio “trasformare i vincoli in opportunità” è qualcosa sul quale riflettere. Raramente siamo in grado di vedere opportunità in ciò che consideriamo un vincolo. I vincoli sono spesso visti come qualcosa di negativo, che condiziona e impedisce la realizzazione di qualunque progetto . Legami, relazioni, rapporti interpersonali o di coppia: limita, blocca, soffoca, quando in realtà ogni vincolo offre opportunità di crescita e possibilità di guardare le cose da prospettive differenti e vivere la propria vita non a senso unico, ma su percorsi che presentano le condizioni adatte a imboccare numerose direzioni delle quali non si era mai tenuto conto in precedenza.

Ben scritto, scorrevole e nonostante il linguaggio colto, ricercato, sapiente ed erudito, non ostacola in alcun modo la lettura tanto meno la comprensione dei concetti espressi. Un ottimo vademecum capace di accompagnare il lettore lungo il percorso di rivalutazione della propria sfera conoscitiva, atta ad ampliare il proprio orizzonte mentale senza il quale non è possibile alcun tipo di cambiamento. Lettura consigliata.

Teresa Anania

SINOSSI

Il libro è un percorso di sintesi: l’esempio della farfalla che riesce a godere del suo unico giorno di vita ci occorre per sottolineare il valore soggettivo della percezione, la necessità di conoscere i propri punti di riferimento e prendere delle decisioni libere e consapevoli.  Soltanto in questo modo si può attivare un vero  processo di cambiamento: sviluppare la responsabilità di affrontare le difficoltà del percorso dando anche alla sofferenza un valore di crescita.

Titolo: “Pensieri in Movimento – Trasformare i vincoli in opportunità – 20 anni dopo-“

Autore: Paolo Musso

Editore: Haiku

Collana: Le parole e le cose

Uscita: 17.11.2019

Pagg. : 102 – Brossura

ISBN: 9788898149476

Prezzo :€ 12,50

Pubblicato da Teresa Anania

Eccomi..... Sono Teresa Anania, e ho una passione sfrenata per i libri. Un amore iniziato ad otto anni e cresciuto nel tempo. Amo scrivere e riversare, nero su bianco, emozioni, sentimenti e pensieri concreti e astratti. La musica è la colonna sonora della mia vita. Ogni libro lascia traccia dentro di noi e con le recensioni, oltre a fornire informazioni "tecniche", si tenta di proiettare su chi le leggerà, le sensazioni e le emozioni suscitate. Beh..... ci provo! Spero di riuscire a farvi innamorare non solo dei libri ma della cultura in senso lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.