Le improbabili a cura di Salvatore Stefanelli

Le improbabili – Quando gli scrittori di tutte le epoche incontrano i personaggi di cui hanno narrato le gesta. Esce oggi l’antologia curata da Salvatore Stefanelli.

LE IMPROBABILI. Incontri tra autori e i propri personaggi; i secondi che vogliono sapere dai primi qualcosa in più di loro stessi, della loro vita, del loro futuro e del loro passato. Tanti racconti scritti da altrettanti autori, ognuno con il proprio mondo immaginifico, con le proprie passioni, con i propri scrittori di riferimento e i propri personaggi preferiti, che qui ci narrano un po’ di storie per il piacere di tutti noi lettori.
LE IMPROBABILI un’antologia nata a scopo benefico, in collaborazione con Sorriso in Viaggio (http://sorrisoinviaggio.it/), l’associazione a cui andranno tutti i ricavi di questa importante operazione.

Salvatore Stefanelli
PREMESSA

Cari amici e lettori, sono Salvatore Stefanelli, curatore di questa antologia, e m’introduco, dopo cotanto dire dei miei colleghi, per aggiungere qualche chiarimento su ciò che troverete nelle prossime pagine ma, prima, un ulteriore precisazione su quanto già anticipato da Marco Ischia.
Le IMPROBABILI sono narrazioni dell’incontro tra un personaggio della Letteratura e il suo, come amo definirlo io, creautore; il primo sottoporrà il secondo a una serie di domande, previste dal format e che sono di base queste: 1) Mi dica, in poche parole, come l’è venuto in mente di scrivere di me. 2) Che difficoltà ha avuto a ideare l’ambientazione in cui calare le mie storie e quali a caratterizzare me e i miei coprotagonisti? 3) Pensa di scrivere altre storie che mi riguardano o che s’incentrino su uno dei miei compagni di avventura, e quali? 4) Cosa non l’ha soddisfatta delle mie storie e cosa avrebbe voluto cambiare, con il senno di poi? 5) Se potessimo invertire i ruoli e fossi io a scrivere una storia con lei protagonista, che tipo di storia sarebbe e di cosa vorrebbe parlassi? 5+1) Mi racconti qualcosa del mio passato o del mio futuro che non è ancora nota.
È, quindi, l’autore dell’IMPROBABILE stessa ad adattarle ai protagonisti del racconto, alle ambientazioni, all’epoca in cui si svolge la storia ma anche a far emergere le risposte nel racconto senza inserire le domande, secondo anche il proprio sentire e a quanto conosca di chi narra… creando una Improbabile nuova emozione e nuova vita a chi, di per se stesso, è già immortale.
Passo ora a dirvi cosa troverete nell’antologia.
In primis ci sarà un breve capitolo, denominato Antefatti, dal titolo LE SPECIALISSIME. Queste sono state le radici su cui si è poi sviluppato il corpo delle IMPROBABILI (Fatti), per giungere, infine, a questo libro, prima di continuare nel loro cammino on-line. Infine, ci sarà un racconto omaggio, in Misfatti, ma questa è una sorpresa.
Nel proseguire la lettura vi potrà sembrare strano il modo in cui sono presentate. Caratteristiche comuni sia alle SPECIALISSIME che alle IMPROBABILI sono: la data di prima pubblicazione, il TITOLO, il nome dell’autore (tra parentesi) e un ordine numerico che identifichi ancora più specificatamente l’ordine di pubblicazione delle stesse. Cosa troverete di differente e particolare? La prima Specialissima si presenta con l’originale introduzione così come apparve quando fu pubblicata sulla mia pagina autore (https://www.facebook.com/Paroletraisogni); la seconda, invece, pressoché nella veste originale apparsa sul blog dell’amico e scrittore Marco Ischia (https://csidewriter.wordpress.com/); la terza e la quarta Specialissima presentano ancora parti delle introduzioni originali. Le restanti hanno, comunque, mantenuto i segni di dialogo così come voluti dagli autori.
A seguire, dopo la parte dedicata alle SPECIALISSIME, ci sarà la parte dedicata alle IMPROBABILI e qui troverete, oltre al titolo e quanto già detto, anche un breve elenco in cui appariranno il nome del personaggio protagonista e quello del suo creautore, ove possibile anche quello del libro di cui sono parti fondamentali. Nelle IMPROBABILI, contrariamente alle SPECIALISSIME, i segni di dialogo sono uniformati.
Per ora è tutto. Ci rivediamo alla fine. Buona lettura.

Pubblicato da Elisa Santucci

Sono Elisa Santucci, fondatrice ed amministratrice dall'8 luglio 2016 . Il blog nasce dalla mia passione per i libri da sempre, dalla voglia di parlarne e fare rete culturale, perché io penso che il web, i blog, i social si possono usare in tanti modi, io ho scelto di creare un'oasi culturale. io sono pienamente convinta che leggere ci insegna a pensare e a essere liberi. "Leggere regala un pensiero libero come un volo di farfalle, un’anima con i colori dell’arcobaleno , forza e creatività" è il mio motto. Editor freelance, correttore di bozze, grafica. Servizi editoriali .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.