Non ho tempo per amarti di Anna Premoli

No ho tempo per amarti di Anna Premoli

Questa scrittrice è un marchio ed una garanzia. Non scrive romanzi molto impegnativi ma per chi vuole passare ore in spensieratezza ed allegria deve assolutamente leggere uno dei suoi libri.
Fatta questa piccola premessa, passo a descrivere la mia opinione sull’ultima fatica di questa giovane ma in gamba scrittrice che Newton utilizza come punta di diamante per guadagnare parecchi soldi.
Julie Morgan è una romanticona tanto che per vivere scrive romanzi d’amore ambientati nell’Ottocento.
Di quell’epoca ama qualsiasi cosa: i vestiti lunghi, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi o al semplice sfiorarsi delle
mani ecc.
L’unica cosa che le piace del mondo di oggi è lo shopping online, che le permette di non mettere il naso fuori dal suo amatissimo e silenzioso appartamento.
Il suo prezioso equilibrio e la propria routine quotidiana viene interrotta da un misterioso inquilino. Un ragazzo strano, molto giovane e vestito in maniera assurda tanto che a Julie fa storcere il naso.
L’incontro fra i due è dir poco singolare e nonostante sussistano dei pregiudizi da parte di entrambi scocca la scintilla dell’amore il tutto corredato da parodie esilaranti.
I protagonisti di questo nuovo libro della Premoli sono Julie, scrittrice trentaseienne di romanzi rosa Regency e il suo nuovo vicino di casa, Terrence, un musicista molto giovane e famoso.
Con questo romanzo la Premoli mette in luce il fatto che essere scrittrici di rosa e di storici, non ti qualifica come una scrittrice di serie b, ma anzi è possibile parlare in maniera ironica di determinate problematiche attinenti alla storia e alla politica con molta nonchalance.
La Premoli, infatti in questo romanzo critica in maniera aperta il presidente americano e tutto quello che riguarda la sua politica.
La sua protagonista è una donna un po’ ambigua, con scarsissima autostima ma capace di uscire con un abbigliamento molto discutibile, insomma una sorte di Bridget Jones capace di magre figure ma molto divertente.
Insomma, ho trovato che i protagonisti assomigliano molto a quelli presenti in “Ti prego lasciati odiare” romanzo di esordio della Premoli.
Concludendo, alle fan della Premoli posso dire che questo romanzo mi è piaciuto, non sono riuscita a staccarmi dalle pagine e mi sono fatta anche delle grasse risate, la vicina è una dei pezzi forti della storia. Trovo, invece, poco convincenti il titolo e la copertina che per me non rispecchiano minimamente il libro anche perché la protagonista ha seri problemi con il tempo per via solo dell’età e del gatto.

Buona lettura amanti del rosa, la Premoli è finalmente tornata!

Grace Di Mauro

Titolo: Non ho tempo per amarti

Autore : Anna Premoli

Editore : NEwton Compton

Collana : Anagramma

Prezzo : € 10

Anna Premoli

Nata nel 1980 in Croazia, nel 1987 si è trasferita a Milano, dove si è laureata in Economia dei mercati finanziari, presso la Bocconi. Ha lavorato alla J.P.Morgan e, dal 2004, al Private Banking di una banca privata, dove si occupa di consulenza finanziaria e ottimizzazione fiscale. La matematica è sempre stata il suo forte, la scrittura invece è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza. “Ti prego lasciati odiare” è stato pubblicato in ebook nell’estate 2012, ed è subito salito ai primi posti nella classifica dei libri più scaricati.

La trama

Julie Morgan scrive romanzi d’amore ambientati nell’Ottocento. Di quell’epoca ama qualsiasi cosa: i vestiti lunghi, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi o al semplice sfiorarsi delle mani… L’unica cosa che salva del mondo di oggi è lo shopping online, che le permette di non mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Almeno finché – proprio al piano di sopra – non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che a Julie fa storcere il naso. È davvero un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d’altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto avrebbe mai potuto sospettare…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.